Dal Friuli alla Sicilia dalla Guerra al Coronavirus, i 100 anni della Nonna Nella, friulana ma siciliana d’adozione

Per i suoi 100 anni avrebbe voluto una festa da ballo ma non potranno accontentarla, causa “quarantena”

MONREALE – Il suo segreto? La settimana enigmistica sempre in mano (per allenare la mente!) e un bicchierino di Picolit al di’ da buona friulana!

La sua vita è stata davvero come un film: nata nel 1920 a Tarcento (il paese della Birra Moretti) da Cesira Zacomer ed Enrico Toffoletti, terza di 4 sorelle (Nina, Dea e Lidia) e 1 fratello, Teodoro, rimasta orfana a 15 anni, ha iniziato a lavorare giovanissima in fabbrica e durante la guerra ha conosciuto il suo futuro sposo, soldato in missione, in Friuli. 

Di episodi “bellici”ne ha vissuti e raccontati tanti ai suoi nipoti e pronipoti: dai bombardamenti, alla questione triestina, l’annessione di Zara alla Jugoslavia, la storia dei partigiani, la Resistenza…….

Ha attraversato un secolo vivendo sulla sua pelle i più importanti fatti storici fino ad oggi, Coronavirus compreso.

E fu proprio l’amore che la unì a quell’uomo siciliano, che poi divenne suo marito, a diventare il filo conduttore della sua esistenza. 

Con Joseph (detto Giò) Sciortino, monrealese, nato a New York, ha avuto tre figli, Franca, Liliana e Toni, sette nipoti e ben 12 pronipoti (di cui tre si laureano quest’anno!).

Dal Friuli per amore catapultata nella Sicilia alla fine degli anni ’40, nel ‘50 inizierà la loro avventura “americana” fino agli inizi degli anni ’60, quando torneranno a Palermo, nel periodo del boom economico ed insieme faranno “fortuna” e costruiranno le basi per un futuro florido.

Nonna e madre amorevole, super presente, ottimista, positiva, ottima cuoca (il suo strudel non si dimentica facilmente!) da 5 anni è tornata a vivere a Monreale vicino ai suoi figli.

Per i suoi 100 anni avrebbe voluto una festa da Ballo ma non potranno accontentarla, causa “quarantena” dovrà spegnere le candeline con i “congiunti” più intimi!

Ma lei non si scoraggia, esempio di forza e resilienza per tutti, sempre “lucida”e allegra brinderà alla Salute nonostante tutto!

La festa per le tre cifre è solo rimandata……

Tanti auguri Nonna Nella

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.