Alberto Profeta e Manuela Quadrante incantano davanti al Duomo di Monreale (VIDEO)

La performance dei due monrealesi si andrà ad aggiungere con quella di altri celebri artisti del panorama nazionale per creare un video unico

Nel corso del pomeriggio di ieri, l’esibizione del tenore Alberto Profeta, accompagnato al pianoforte dalla professoressa Manuela Quadrante, entrambi monrealesi, ha spezzato il silenzio di una calda domenica di maggio in una Monreale deserta a causa delle limitazioni imposte per l’emergenza sanitaria.

Nella splendida cornice di piazza Guglielmo II, il tenore Alberto Profeta è uscito dalla porta della Basilica Cattedrale di Monreale offrendo l’aria “Nessun Dorma” dalla Turandot di Puccini. Si tratta di una iniziativa di “Siciliarte Opera Management” presieduta  dal giovane imprenditore di Terrasini Nuccio Anselmo. La performance dei due monrealesi si andrà ad aggiungere con quella di altri celebri artisti del panorama nazionale per creare un video unico.

L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla disponibilità del sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono e dell’arcivescovo di Monreale Michele Pennisi che ha concesso l’apertura della porta del Paradiso della Cattedrale monumento Unesco. “In questo periodo di grande emergenza,- ha dichiarato il sindaco Arcidiacono – in cui la nostra vita tutta ha dovuto subire una battuta d’arresto, iniziative come quella di “Siciliarte Opera Management” scaldano il cuore e danno grande speranza a tutti noi. Particolarmente significativa la scelta dell’apprezzato tenore Alberto Profeta, accompagnato al pianoforte dalla professoressa Manuela Quadrante, entrambi concittadini monrealesi, di cantare il “Vincerò” di Puccini davanti al nostro duomo Patrimonio UNESCO. Anche Monreale saprà vincere, avendo la meglio nella sua alba vittoriosa su questo periodo buio”.

“In queste settimane di lockdown – ha aggiunti la professoressa Manuela Quadrante -abbiamo assistito a tante manifestazioni svolte da numerosi artisti che in maniera solitaria si sono esibiti in tutta la nostra bella Italia. L’aria pucciniana “Nessun dorma” che canta il bravissimo tenore Alberto Profeta, anche lui nostro concittadino, ha una grande forza evocativa, ed eseguirla a Monreale davanti al duomo Patrimonio dell’Umanità amplifica ancor di più un messaggio ideale di rinascita che deve essere fatto pienamente nostro.
Speriamo con queste iniziative di dare voce a tanti artisti e a tutto il settore dello spettacolo che ha subito un durissimo contraccolpo a causa del blocco per Coronavirus. Ringrazio il sindaco Alberto Arcidiacono per aver messo a disposizione un’intera macchina organizzativa per la riuscita dell’evento di oggi”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.