Rifiuti, da oggi solo indifferenziata per i soggetti positivi al tampone, in quarantena o in isolamento

Fazzoletti, rotoli di carta, mascherina e guanti vanno nell’indifferenziata, sacchetti chiusi con lacci o nastro adesivo: nuove modalità di conferimento dei rifiuti

Rifiuti indifferenziati in due o tre sacchetti resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata

MONREALEDivieto di fare la raccolta differenziata nelle abitazioni con soggetti positivi al tampone e in isolamento, o dove vi sono soggetti in quarantena obbligatoria o in quarantena fiduciaria con sorveglianza attiva.

È questa la nuova disposizione emanata dal comune di Monreale per evitare il diffondersi del contagio anche tra gli operatori addetti alla raccolta dei rifiuti.

Tutti i rifiuti, plastica, vetro, umido, carta, metallo e indifferenziata, compresi fazzoletti, rotoli di carta, teli monouso, mascherine e guanti, andranno gettati insieme.

Durante tutto il periodo emergenziale, inoltre, questi soggetti dovranno utilizzare sacchetti resistenti (due o tre, uno dentro l’altro), che devono essere lasciati nello stesso contenitore per la raccolta indifferenziata, se possibile a pedale. I sacchi devono essere chiusi adeguatamente utilizzando guanti monouso, devono essere mantenuti integri e pertanto non devono essere schiacciati o compressi. Si deve anche evitare l’accesso di animali da compagnia ai locali dove sono presenti i sacchetti di rifiuti. 

Tutti gli altri soggetti invece sono tenuti a continuare ad effettuare la raccolta differenziata secondo le modalità ordinarie.

Ma anche per loro, soltanto fazzoletti, rotoli di carta, mascherina e guanti devono essere gettati nel contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata. Per i rifiuti indifferenziati devono essere utilizzati due o tre sacchetti resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata. Inoltre, indossando guanti monouso, bisognerà chiudere bene i sacchetti, senza schiacciarli o comprimerli, utilizzando dei lacci di chiusura o nastro adesivo. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.