Emergenza Coronavirus, alberi caduti, interruzioni elettriche: Protezione Civile all’opera per fronteggiare le emergenze

L'assessore Taibi: "Sempre impegnati sul territorio, senza risparmiarci, con l'ausilio dei vigili e di Overland”

MONREALE – Sono diverse le emergenze che in questi giorni vengono gestite dalla Protezione Civile di Monreale, che conta solo due dipendenti. Pochi per fare fronte alle numerose chiamate che sopraggiungono soprattutto da chi non può uscire di casa, a causa dell’emergenza Coronavirus, e ricorre all’aiuto del comune.

Il mal tempo di queste giorni ha fatto aumentare la mole di lavoro.

Ne abbiamo parlato con il dott. Nicola Taibi, assessore con delega alla Protezione Civile.

Nicola Taibi – Assessore alla Protezione Civile

“Da questa mattina, sotto la pioggia battente, assieme al comandante Marulli, al personale della Protezione Civile e ai volontari dell’associazione Overland, e al personale di una ditta privata siamo stati impegnati a rimuovere l’albero che ha ostruito via Regione Siciliana”.

Taibi racconta che con il loro intervento sono riusciti a liberare la strada nella mattinata, prima dell’arrivo dei Vigili del Fuoco che erano stati chiamati.

“Ma è stato un bene, perché sono stati subito dirottati a Pioppo, dove si era verificato l’incendio: Hanno così garantito un intervento tempestivo laddove c’era un’altra emergenza in corso”.

Taibi spiega come in questi giorni la protezione civile, assieme ai volontari di Overland, non si sia fermata un attimo per garantire la consegna dei viveri alle famiglie indigenti e alle persone anziane impossibilitate ad uscire di casa per fare la spesa.

L’emergenza Coronavirus ha aggravato il loro carico di lavoro. E come se non bastasse si è aggiunto il maltempo che ha comportato l’interruzione della linea elettrica in alcune zone montane. Da questa mattina gli operai dell’ENEL sono al lavoro per riportare la corrente nelle case.

“Leggiamo di lettere inviate all’ENEL, di solleciti inviati alla Protezione Civile, posso assicurare che siamo stati sempre impegnati sul territorio, senza risparmiarci”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.