Stanziati i fondi per potenziare l’attrattività dei principali siti turistici

Caputo: "Un'occasione per rendere maggiormente fruibile le bellezze del sito Arabo Normanno di Palermo, Monreale e Cefalù

“Si potrebbero realizzare e migliorare le infrastrutture esistenti”

I sindaci del territorio, che presentano siti di grande interesse storico monumentale, riceveranno una comunicazione per l’avvio della procedura di manifestazione di interesse da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in favore di alcune regioni italiane, tra le quali la Sicilia. La nota è stata inviata dal Parlamentare di Forza Italia all’Assemblea Regionale, Mario Caputo.

L’avviso rientra nel programma di azione e coesione “Infrastrutture e Reti 2014 – 2020”, per la formulazione di proposte progettuali nell’ambito dell’Asse C) “Accessibilità Turistica” per migliorare l’accessibilità e l’attrattività di siti di interesse turistico di particolare pregio storico e culturale, per un importo massimo di 90.000.000,00 di euro.

Lo scopo della misura è quello di migliorare e accrescere il livello della dotazione trasportistica – materiale e immateriale – e migliorare la mobilità interna ed esterna dei siti di interesse turistico. Tra i requisiti richiesti vi è l’attrattività del sito Patrimonio Unesco.

Le domande dovranno essere presentate entro la metà di maggio. “È un’occasione importante – dichiara Caputo – per rendere maggiormente fruibile le bellezze dei siti Unesco e penso ad esempio al sito Arabo Normanno di Palermo, Monreale e Cefalù. Si potrebbero realizzare e migliorare le infrastrutture esistenti come il potenziamento, la messa in sicurezza e la manutenzione della rete viaria di accesso. Mi auguro che la Sicilia che gode di un immenso patrimonio di interesse storico e turistico possa utilizzare questo strumento per la valorizzazione dei siti che richiedono molta cura anche in termini di spesa per la manutenzione e l’accessibilità. Oltre a valorizzare i siti, questa occasione darebbe un rilancio allo sviluppo economico e sociale perché con l’apertura dei cantieri porterà e la creazioni di posti di lavoro”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.