“La casa ecosostenibile” degli studenti del Guglielmo II presente a Esperienza inSegna

Gli alunni docenti per un giorno, per mostrare le modifiche che una casa deve possedere per diventare ecosostenibile

PALERMO  – Torna Esperienza inSegna, manifestazione scientifica organizzata dall’Associazione PALERMOSCIENZA che, da martedì 18 a domenica 23 febbraio presso l’Università degli Studi di Palermo (Edificio 19 – Viale delle Scienze), permette a tutti i visitatori di entrare nel mondo della scienza attraverso attività che lasciano il “segno”.

La manifestazione, giunta alla XIII edizione, è infatti articolata in modo da rendere immersivo e divertente il processo di apprendimento grazie a una grande varietà di iniziative rivolte alle scuole, alle istituzioni e alla città.

Il tema scelto per la rassegna di quest’anno, “Cambiamento climatico e sostenibilità ambientale”, coglie la sfida che la nuova generazione, la Generazione Terra, ha lanciato all’umanità pretendendo interventi che non tengano conto solo degli ecosistemi, ma che siano sostenibili anche dal punto di vista sociale ed economico. Nucleo di Esperienza inSegna è la mostra di exhibit scientifici, realizzati e presentati dagli studenti che con i loro docenti hanno seguito un percorso didattico specifico, a cui si aggiungono numerosi eventi collaterali come convegni, conferenze, laboratori, visite guidate ai musei e spettacoli, azioni che danno maggiore forza allo scambio del sapere e sottolineano il carattere trasversale e interdisciplinare della manifestazione.

Le attività proposte durante Esperienza inSegna 2020  mirano all’approfondimento delle problematiche attuali e al consolidamento della conoscenza delle tematiche storiche della cultura scientifica e tecnologica e delle competenze di base, con particolare cura di quelle comunicative, nella certezza che tutto ciò contribuisca efficacemente alla crescita di cittadini consapevoli e responsabili

Come negli anni passati gli alunni delle classi terze dell’Istituto Comprensivo Guglielmo II di Monreale, dal 18 al 22 febbraio, hanno partecipato alla manifestazione, con una esposizione intitolata: “La casa ecosostenibile”.

Le docenti di scienze: Daniela Bellomonte, Giuliana Varvaro, Laura Gambino, Ivana La Mendola, Tiziana Greco e Valentina Schirò hanno curato la preparazione didattica degli alunni espositori, la prof.ssa Monica Ferrara architetto, coadiuvata dalle prof.sse Tullia Gaudesi e Ivana Guddo, si è occupata della realizzazione del modello di casa  guidando i ragazzi nella fase esecutiva. Un ringraziamento va anche all’architetto Vincenzo Borriello  che nelle sue conferenze tenute a scuola ha illustrato ai ragazzi il risparmio in termini economici di una casa ecosostenibile.

Gli alunni alla mostra hanno illustrato, con l’ausilio del modello realizzato a scuola, le modifiche che una casa deve possedere per diventare ecosostenibile. Ciò ha costituito senza dubbio, un’occasione di crescita per gli alunni, spesso abituati ad essere spettatori di lezioni frontali impartite dai docenti.

In occasione della mostra sono stati loro “docenti” per un giorno, dimostrando di sapersela cavare abbastanza bene.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.