Coronavirus, amuchina e mascherine esaurite, scaffali vuoti nelle farmacie

Anche su Amazon alcuni prodotti esauriti, è corsa all'accaparramento, grossisti senza riserve

Svanita la speranza che il contagio fosse abbastanza distante

MONREALE – Mascherine e prodotti per l’igiene delle mani andati a ruba. Psicoci o giusta precauzione, sta di fatto che anche la città di Monreale si è trovata impreparata per fare fronte all’andata di richieste dei cittadini intenzionati a prevenire il contagio da Coronavirus.

La notizia di ieri mattina del ricovero di una persona con sintomi di infezione da Coronavirus all’ospedale Cervello di Palermo ha fatto da detonatore per una bomba che attendeva solo di esplodere. 

La speranza che il contagio tutto sommato fosse abbastanza distante da noi si è vaporizzata tutt’assieme. Ieri pomeriggio in tanti si sono dati alla ricerca spasmodica di mascherine protettive, di amuchina o di altri prodotti per l’igiene delle mani presso farmacie, parafarmacie e sanitarie della provincia. In poche ore gli scaffali si sono svuotati. Anche i grossisti si sono trovati senza riserve.

Alcuni farmacisti raccontano come i clienti, pur nell’incertezza del rifornimento, abbiano voluto comunque fare degli ordini, disposti a pagare in anticipo il materiale.

Anche per chi è ormai da anni abituato a fare acquisti in rete, la ricerca non è stata facile. Amazon ha terminato le scorte di alcuni prodotti, e non è in grado di stimare quando gli articoli saranno disponibili.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.