Monreale arriva un bus a misura di disabile

Il servizio prevede trasporto sociale e di accompagnamento casa/lavoro, attività di tempo libero e socializzazione, cure mediche, diritti e doveri civici

MONREALE – Monreale avrà un pulmino per disabili, il mezzo sarà consegnato il 25 marzo in Piazza Guglielmo II. Il servizio prevede trasporto sociale e di accompagnamento di vario tipo: casa/lavoro, attività di tempo libero e socializzazione, terapie, cure mediche, diritti e doveri civici (elezioni/referendum), e tanti altri.

Numerosi disagi si erano verificati da quando, 5 anni fa, era stato pignorato il pulmino a disposizione del comune.

La cerimonia di consegna del bus avverrà alla presenza del sindaco Alberto Arcidiacono e dell’assessore alla solidarietà sociale Sandro Russo Il. Il progetto, promosso dal Comune di Monreale in collaborazione con PMG Italia SpA,  si colloca nell’ambito dell’integrazione collaborativa tra pubblico e privato prevista dalla Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali n.328/2000, e ha l’obiettivo di promuovere forme di autonomia e integrazione sociale, attraverso l’implementazione dei servizi di trasporto sociale ed accompagnamento.

I dati rilevati nell’intero territorio nazionale confermano sia il continuo innalzamento dell’età media sia l’intensificarsi dei ritmi di vita già oggi frenetici delle famiglie e rendono sempre più necessario individuare strumenti per migliorare la fruizione dei servizi da parte di chi è portatore di una disabilità, qualsiasi essa sia, che ne limita la partecipazione attiva alla vita della società e di conseguenza arricchirla, anche in termini di valori, garantendo piena autonomia e pari dignità sociale a tutti i cittadini.

“In tale ottica – si legge nella nota stampa- il Comune di Monreale ha attivato il Progetto di Mobilità Garantita che presenta contenuti ad alto valore etico e sociale. Attorno al progetto si mobilitano le migliori risorse della comunità verso un obiettivo comune: consentire alle persone di partecipare attivamente alla vita della società”.

“Il Progetto Mobilità Garantita si realizza grazie al senso di responsabilità sociale degli imprenditori locali- spiega l’amministrazione nella nota stampa – che abbinano il proprio marchio e la propria immagine ad una iniziativa solidale e sociale realizzata per il benessere della comunità, con il fine di offrire un valido supporto ai servizi socio-assistenziali territoriali. Il finanziamento dei veicoli, del loro mantenimento e la realizzazione del servizio, è infatti possibile grazie alla locazione da parte di imprese e aziende del territorio di spazi pubblicitari sulla superficie esterna degli autoveicoli. Tutte queste imprese hanno valori comuni e la consapevolezza che il benessere di se stessi e della propria azienda è strettamente legato alla comunità nella quale vivono ed operano”.

La Mission di PMG Italia consiste nell’operare con trasparenza, nel rispetto di una scala di valori condivisa, guardando alla comunità per stimolare un cambiamento positivo e migliorare la qualità della vita difendendo la diversità e promuovendo l’integrazione.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.