Via Perpignano, continua lo scarico notturno degli ingombranti, cittadini arrabbiati

I fatti si verificano mentre “la città dorme”. I cittadini chiedono più controlli da parte delle istituzioni

PALERMO – Come le tradizioni, per le strade di Palermo ritornano in campo gli incivili. Proprio questa notte per esempio, in una traversa della via Perpignano, nel quartiere Zisa, ignoti hanno gettato sul marciapiedi un’ingente quantità di tavole di legno e parti di mobili. La strada era stata ripulita appena un mese fa dagli operatori della Rap.

Sempre in via Perpignano prosegue senza sosta lo scarico notturno degli ingombranti, da parte di ignoti, nei pressi dell’incrocio con la via Rinaldo d’Acquino, dove si verificano spesso dei falò a cielo aperto. La situazione non è diversa in via Comiso a Borgo Nuovo, dove i residenti si sono lamentati perché da mesi è invasa da ingombranti. Anche lì rifiuti di ogni tipo, spesso bruciati. I residenti hanno la sensazione di stare in una strada che non appartiene a nessuno.

Rifiuti di ogni tipo anche nelle zone Est della città, dove per esempio in via del Levriere, una discarica di ingombranti a cielo aperto occupa una porzione di un terreno e tutto il marciapiedi, costringendo chi vi transita a piedi a dover scendere e continuare sulla parte laterale della carreggiata.

Il sindaco Leoluca Orlando proprio mesi fa denunciò la situazione alle autorità competenti, dichiarando che a rovinare la città sarebbe un’attività criminale organizzata, proveniente dai paesi limitrofi che getta gli ingombranti in alcune zone della città con la convinzione che poi la Rap li raccolga. I cittadini però sono stufi di addormentarsi con i marciapiedi puliti e risvegliarsi con cumuli di mobili abbandonati e chiedono più controlli. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.