Spaccio di droga alla Vucciria, arrestato un pusher con 24 dosi di cocaina

Spaccio a cielo aperto nei luoghi della Movida palermitana

PALERMO – È stato arrestato con le mani nel sacco, e con la cocaina in mano, intento a spacciarla. A cielo aperto.

Sorrentino Gaetano 27enne del quartiere Vucciria, è stato arrestato ieri notte dalla Polizia, per  spaccio di stupefacenti. È stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina, assieme ad un secondo malvivente che è stato denunciato, mentre un assuntore è stato segnalato.

L’operazione della Polizia è stata condotta nel corso di specifici servizi di prevenzione, effettuati lungo gli itinerari del divertimento giovanile, e volti a sanzionare le diverse forme di illiceità nel commercio o di disturbo al riposo dei cittadini ed a reprimere i tipici reati di strada, quali lo spaccio di stupefacenti.

I poliziotti, in abiti “civili”, avevano notato il fitto colloquiare tra tre giovani, due dei quali si erano rivolti al terzo chiedendo quello che presto si sarebbe chiarito essere una dose di cocaina: il destinatario della richiesta, un 17enne della zona, ha infatti percorso qualche metro ed ha scambiato un cenno con Sorrentino, già noto ai poliziotti per i suoi precedenti inerenti agli stupefacenti; questi, a bordo di una bicicletta, si è prima allontanato per poi fare ritorno con un pacchetto di sigarette che il complice ha nascosto all’interno della nicchia di un muro di piazza Caracciolo, all’angolo con la via dei Coltellieri.

Al termine di una veloce trattativa servita evidentemente a stabilire il prezzo di quanto richiesto, Sorrentino ed il suo complice hanno recuperato una dose dal pacchetto di sigarette e l’hanno consegnata in cambio di denaro all’acquirente; a quel punto è scattato il blitz degli agenti che hanno bloccato i tre e sequestrato lo stupefacente, oltre ad alcune centinaia di euro in banconote di piccolo taglio rinvenute addosso agli spacciatori.

Nel pacchetto di sigarette ben riposto all’interno della nicchia sono state rinvenute e sequestrate 24 dosi di cocaina già confezionate e pronte per essere vendute.

Sorrentino è stato quindi tratto in arresto nella flagranza di spaccio, il suo complice minore denunciato per lo stesso reato e l’acquirente dello stupefacente segnalato quale assuntore alla Prefettura.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.