Monreale, aumentano le soste blu in via Venero, cresce il malcontento tra residenti e commercianti

Critico il consigliere comunale di opposizione Mimmo Vittorino, ma anche alcuni commercianti: “Le strisce blu non incentivano il commercio e scoraggiano ad acquistare”

Aumenta il numero dei parcheggi a pagamento a Monreale in via Venero, e monta la protesta tra commercianti e residenti. Una rimodulazione delle nuove zone blu che entrerà in vigore già a partire da lunedì. 

Nel Comune normanno la gestione della aree di sosta a pagamento è affidata ai dipendenti della ACS (Automobile Club Servizi s.r.l.) di Palermo che nel 2016 si è aggiudicata la gestione per quattro anni dei parcheggi pubblici per pullman e autovetture, quelli stazionanti nel parcheggio “Cirba-Torres”, in piazza I. Florio, in via I. Florio e negli stalli con le strisce blu dislocati lungo le principali arterie della città.

Critico il consigliere comunale di opposizione Mimmo Vittorino. Vittorino chiede all’amministrazione quanti lavoratori dell’ACS saranno impegnati a fronte dell’aumento delle soste a pagamento. “Non vorrei che fosse solo un modo per far aumentare le entrate del Comune e della società che continua a utilizzare solo due lavoratori”. Intanto monta la protesta tra i commercianti di via Venero e i residenti. “Le strisce blu non incentivano il commercio e scoraggiano ad acquistare negli esercizi commerciali”, ha aggiunto Vittorino. Mentre per i residenti si tratterebbe di un ulteriore balzello del comune per fare cassa: “Non abbiamo dove parcheggiare le nostre auto”.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.