“Echi di Memoria e semi di coscienza”, il recital delle scuole monrealesi a Casa Cultura

Un recital di poesie, lettere e canzoni. L’evento si terrà lunedì 27 gennaio alle ore 9 . Martedì sarà proiettato il film “La Vita è bella”

MONREALE – Andrà in scena a Casa Cultura un recital di poesie, lettere e canzoni. L’evento si terrà lunedì 27 gennaio alle ore 9 . Invece, il giorno dopo sarà proiettato il film “La Vita è bella”. Per le due giornate sono stati coinvolti i bambini della scuola Primaria “Piersanti Mattarella”, dell’Istituto Comprensivo “Guglielmo II”, insieme ai bambini della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo “Veneziano-Novelli”. Gli alunni si esibiranno in una performance dal titolo “Echi di memoria e semi di coscienza”, uno straziante percorso lungo le note della memoria che richiama il dolore degli innocenti di Auschwitz e Terezìn.

Si tratta di due appuntamenti programmati su input del sindaco Alberto Arcidiacono e degli assessori alla cultura Rosanna Giannetto e ai Beni Culturali Ignazio Davì, in sinergia con le scuole monrealesi. Gli alunni leggeranno lettere e poesie di bambini deportati, intervallati da canti che rappresenteranno la sintesi tra dolore e gioia di vivere. Racconteranno quella che è stata la grande tragedia umana dell’olocausto, con l’obiettivo di far riflettere nel ricordo alunni e docenti, unendo la magia del teatro e della musica alla cruda testimonianza storica.

I docenti coinvolti saranno: Antonella Vinciguerra, per l’Istituto Comprensivo “Guglielmo II”, Rosalia Lo Piano, Angela Cassarà e Rosalba Campanella per il “Veneziano-Novelli”.

Il percorso di riflessione si completerà il 28 febbraio, nei locali della “Casa della cultura”, con la visione e il commento del film “La Vita è bella”. Gli alunni della classe III B della scuola secondaria presenteranno e commenteranno gli elaborati prodotti (disegni e foto) e leggeranno uno stralcio del discorso di Liliana Segre.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.