A Pioppo nascerà un cimitero, il Consiglio chiamato (di nuovo) a votare la variante al PRG

La variante al PRG è necessaria per la costruzione del nuovo complesso cimiteriale

Si riunirà lunedì 27 gennaio alle 17.30 il Consiglio comunale del Comune di Monreale. Tra i punti all’ordine del giorno discussi dai consiglieri c’è quello relativo al cimitero che sarà costruito a Pioppo. 

In particolare, il Consiglio comunale sarà chiamato ad approvare la variante al Piano Regolatore Generale necessaria per la costruzione del nuovo complesso cimiteriale. La nuova struttura sarà realizzata grazie a un project financing in un’area estesa circa 60 mila metri quadrati, a monte della frazione monrealese, lungo la SS186 in località “Amenta”. 

Il passaggio in Consiglio rappresenta un altro passo in avanti verso la realizzazione del camposanto dopo che l’assessore regionale all’Ambiente Cordaro nell’agosto 2018 ha firmato il decreto di non assoggettabilità alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica della variante al Piano Regolatore, messa in progetto dal comune di Monreale. Fatto che ha accorciato l’iter per la posa della prima pietra del cimitero. 

Nel mese di marzo 2019, quando a Monreale il sindaco era ancora Piero Capizzi, il Consiglio comunale venne chiamato deliberare sullo stesso punto che sarà esaminato il 27 gennaio. L’aula consiliare venne abbandonata da diversi consiglieri durante quella che era l’ultima seduta di Consiglio comunale dell’era Capizzi. Nei mesi scorsi il Comitato Pioppo Comune aveva manifestato il proprio dissenso in merito alla realizzazione del cimitero inviando una lettera al presidente del Consiglio comunale Marco Intravaia. 

Tra gli altri punti che saranno trattati all’interno dell’Aula Consiliare Biagio Giordano anche diversi debiti fuori bilancio e un ordine del giorno relativo al servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti per soggetti inabili o che versano in situazione di disagio. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.