Monreale, nomina comandante di Polizia Municipale, per il sindaco è tutto regolare

Il consigliere comunale La Corte (Lega) aveva interrogato la giunta, la risposta di Arcidiacono

MONREALE – «La nomina del comandante di Polizia Municipale Luigi Marulli è stata effettuata nel pieno rispetto della Legge Regionale n 17/90 e del vigente regolamento comunale sulle posizioni organizzative», risponde così il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono al consigliere comunale Giuseppe La Corte (Lega) che il 31 ottobre scorso aveva invitato l’amministrazione comunale a rispondere a una interrogazione. 

Nei giorni scorsi è arrivata la risposta del primo cittadino in merito alla delicata questione. Il consigliere comunale Giuseppe La Corte aveva inoltrato all’ufficio di presidenza del Consiglio comunale un’interrogazione a risposta scritta in merito alla riconferma da parte della giunta dell’attuale comandante di Polizia Municipale Luigi Marulli fino al giugno 2020. L’atto di riconferma risale allo scorso luglio. 

La Corte ha posto una serie di quesiti al sindaco Arcidiacono tra cui se la determinazione di nomina del comandante sia stata adottata dal dirigente o dal sindaco e se, nel caso in cui fosse stata adottata dal sindaco, perché non sarebbe stata rispettata la legge regionale 17/90 e quanto previsto dal regolamento comunale.

Il consigliere della Lega ha chiesto ancora al sindaco se sia stato emanato un bando di selezione interna o un atto di interpello prima di procedere alla nomina dell’attuale comandante Marulli. «Non è stato emanato alcun bando di selezione – ha risposto Arcidiacono – nel rispetto delle disposizioni regolamentari vigenti». 

La Corte ha anche chiesto se Marulli abbia conseguito il diploma di laurea magistrale richiesto per ricoprire tale incarico. «Il comandante di Polizia Municipale – ha scritto il primo cittadino nella sua risposta – non è in possesso del diploma di Laurea, titolo non richiesto per ricoprire l’incarico in questione». 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.