Amat in forte crisi, i sindacati proclamano uno sciopero di 4 ore: “Colpa anche del TRAM”

Per i sindacati la crisi dell’AMAT dovuta anche alla concorrenza del tram, il 24 gennaio stop alle corse

Sciopereranno il prossimo 24 gennaio per 4 ore, dalle 9:30 alle 13:30, gli autisti dell’Amat che chiedono più tutele dopo la forte crisi che negli ultimi anni sta coinvolgendo l’azienda.

A proclamare lo sciopero sono i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugl, Cobas e Orsa Tpl nell’ambito della vertenza che aveva già portato lo scorso mese di novembre allo stato di agitazione.

A partire dalle 9:30 alle 13:30 gli autisti e i macchinisti dei tram faranno rientro con i mezzi all’interno dei depositi, mentre il restante personale sciopererà nelle ultime 4 ore di servizio.

Sono tre i punti che hanno portato alla decisione di protestare: le criticità del bilancio aziendale, il budget di esercizio aziendale e la revisione del piano di risanamento.

Durante l’incontro in prefettura dello scorso mese – spiegano i sindacati – non è stata mai ottenuta alcuna rassicurazione o novità di rilievo sui punti precedentemente elencati e per questo motivo non si può far altro che passare allo sciopero proclamato per il 24 gennaio.

In consiglio comunale l’opposizione politica ha criticato più volte il sindaco Orlando per essersi dimostrato negligente, riconducendo la crisi dell’AMAT alla presenza del tram che farebbe perdere un sacco di milioni all’azienda del trasporto pubblico.

I sindacati concludono: “I lavoratori sono stanchi e non possono essere lasciati soli e in balìa del rimpallo di competenze fra la proprietà dell’azienda, il comune e l’azienda stessa. È giunto il momento di portare avanti un serio piano di risanamento perché a rischio c’è la sopravvivenza dell’Amat, siamo certi che i cittadini comprenderanno che si tratta del futuro di tanti lavoratori, delle loro famiglie e di un servizio così essenziale per la città e per il diritto di mobilità dei palermitani”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.