Strisce blu: multe a tanti lavoratori che adesso chiedono un pass mensile

Vittorino chiede un tavolo tecnico. Pupella: “Il contratto non prevede il pass ma verificheremo con l’ACS se è possibile”

MONREALE – Hanno il compito di controllare e multare chi parcheggia all’interno delle strisce blu senza esporre il tagliandino di pagamento. Gli ausiliari del traffico dell’ACS stanno facendo il proprio lavoro, girando per le strade controllando le autovetture posteggiate nei parcheggi a pagamento. Peccato che tra furbetti e smemorati c’è anche chi per diverse motivazioni deve prolungare le ore di parcheggio e non sempre è nelle condizioni di recarsi in auto per farlo. Ecco che il malcapitato si becca la sanzione.

In tanti si sono ritrovati sul parabrezza la multa. Tra questi anche diversi insegnanti che chiedono una soluzione e sono disposti a sostenere anche un costo per un abbonamento mensile. Portavoce delle lamentele il consigliere dei Popolari per Monreale, Mimmo Vittorino. “Chiedo all’amministrazione di trovare una soluzione per i lavoratori e per quei cittadini che hanno la necessità di svincolarsi dai limiti di tempo delle strisce blu, andando incontro alle loro esigenze pensando alla possibilità di rilasciare un pass”. 

Il consigliere che siede negli scranni dell’opposizione chiede di istituire un tavolo tecnico con la ditta che gestisce il parcheggio e le zone blu. A Monreale non esiste un pass con il quale i cittadini possono scegliere le tempistiche di pagamento.

“Il contratto non prevede questo tipo di accordo – spiega l’assessore Pupella – ma la ditta appaltatrice mi ha dato la sua disponibilità per verificare la possibilità di apportare delle modifiche, ma prima deve chiedere ai legali. Quindi da parte nostra c’è piena disponibilità a evadere la richiesta dei cittadini”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.