Decine di arresti per droga a Monreale: piaga sociale e cibo di cosa nostra

Lo spaccio di droga è ancora vivo e fiorente

Sono decine gli arresti per spaccio e detenzione di droga a Monreale eseguiti dai Carabinieri nel 2019. L’anno si chiude con un bilancio più che positivo per i militari dell’arma che hanno rinvenuto e sequestrato ingenti quantitativi di sostanza stupefacente in tutto il circondario monrealese.

Molto spesso l’intervento dei carabinieri monrealesi è anche andato oltre i confini comunali. E’ il caso dell’ultima scoperta in ordine cronologico di un grosso carico di hashish lungo la Circonvallazione di Palermo. Ben 300 panetti sono stati intercettati all’interno di un’auto condotta da un napoletano.

Una vera e propria piaga della società è quella dell’uso di sostanze stupefacenti soprattutto tra i più giovani. Un problema più ampio di quanto si possa immaginare. A settembre un monrealese di 31 anni è stato fermato alla guida dell’autovettura ed è risultato positivo alla cocaina. L’uomo alla guida del mezzo era un pericolo per sé stesso e per gli alti automobilisti. Nello stesso mese i Carabinieri di Monreale, nel corso di un servizio antidroga, hanno arrestato un 28enne che aveva addosso hashish e cocaina.

Ad aprile ha destato scalpore l’arresto in pieno giorno, nella centralissima via Venero, di un uomo. All’improvviso, da un’automobile sono usciti fuori dei carabinieri in borghese che hanno bloccato il ragazzo. Al giovane sono stati trovati addosso dosi di droga e denaro contante. È stato ammanettato e condotto in caserma.

Queste e altre operazioni antidroga dimostrano che a Monreale, e non solo, lo spaccio di droga è ancora vivo e fiorente. Un’attività legata da sempre alla criminalità organizzata e che rappresenta una delle principali fonti di sostentamento. Non è un segreto che la droga è uno dei principali business di cosa nostra e i grossi blitz del passato ne sono la prova più evidente. L’operazione “Urban Justice” del 2013 è stata una delle più eclatanti operazioni che ha portato all’arresto di 11 persone.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.