San Giuseppe Jato, branco pesta selvaggiamente ragazzo di 31 anni

Per il 31enne 2 costole rotte, un dito fratturato e numerose tumefazioni in tutto il corpo

SAN GIUSEPPE JATO – Un ragazzo di 31 anni è stato ricoverato all’ospedale di Partinico dopo aver subito un violento pestaggio ad opera di un branco di ragazzi. L’episodio è accaduto sabato notte a San Giuseppe Jato. 

Non è ancora chiara la motivazione che ha spinto il branco, formato da 6 o 7 ragazzi, qualcuno forse anche minorenne, ad aggredire con inaudita violenza un 31enne nei pressi della “Villetta” di San Giuseppe Jato. Fatto sta che il giovane è giunto all’ospedale partinicese trasportato da un’ambulanza presentando diverse tumefazioni e lividi. L’aggressione è avvenuta quando erano circa le 2 e mezza di notte.  

La “Villetta” di San Giusppe Jato è un luogo frequentato fino a tarda notte da tantissimi giovani del centro della Valle dello Jato; rappresenta il luogo della movida jatina che sabato notte si è trasformato in luogo di assurde violenze.  Solo l’intervento di alcuni passanti ha salvato il ragazzo dalla furia del branco.

I sanitari dell’ospedale Civico di Partinico hanno diagnosticato al ragazzo, che oggi dovrebbe essere dimesso, 2 costole rotte, un dito fratturato e numerose tumefazioni in tutto il corpo, in particolare alla testa. Intanto i carabinieri della stazione di San Giuseppe Jato hanno dato avvio alle indagini in seguito al grave episodio al fine di dare un volto ai responsabili della selvaggia aggressione. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.