Questione rifiuti, la Mirto bussa al Comune: “Ridateci il servizio o chiediamo i danni”

Monreale sarà chiamato a risarcire i danni per ogni giorno di ritardo nella consegna del servizio

Riconsegnate il servizio alla Mirto o chiederemo i danni. E’ questa, in estrema sintesi, la richiesta avanzata dalla ditta Mirto al Comune di Monreale dopo che l’ente ha trasferito la gestione a una nuova società, vista l’interdittiva antimafia inflitta alla società di San Cipirello che, intanto, veniva sospesa dal Tar. 

Il titolare delle aziende di San Cipirello F.Mirto srl e FL Mirto srl, Bartolo Mustacchia, ha intimato il Comune di Monreale a revocare in autotutela la determina del 22 novembre scorso con la quale è stato disposto l’affidamento del servizio di raccolta rifiuti alla New System Service srl di Marsala con la conseguente revoca del servizio alla Mirto. In sostanza, Mustacchia chiede ufficialmente al sindaco di riconsegnare l’appalto alla ditta sancipirellese.

Non solo, la Miro chiede anche di provvedere subito alla stipula dei contratti con entrambe le aziende, la F. Mirto e la FL Mirto, per i rispettivi periodi di esecuzione del servizio. Tra le altre richieste, quella di pagare le fatture di giugno e luglio oltre a interessi, le fatture per il conferimento della frazione umida presso l’impianto di San Cipirello, e le fatture emesse per il servizio di raccolta rifiuti da agosto a novembre oltre agli interessi e  quelle relative ai servizi extra garantiti da agosto a novembre. 

L’azienda, nella nota invi ata il 5 dicembre scorso al sindaco, Rup e Consiglio Comunale, avverte il Comune di Monreale che qualora non si adopererà per l’adempimento di quanto richiesto, sarà chiamato a risarcire i danni per ogni giorno di ritardo nella consegna del servizio.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.