Il Maestro Giuliano festeggia i suoi 60 anni di attività, domani si inaugura la mostra

45 anni di attività a Monreale, da dove le ceramiche Giuliano hanno preso il volo per tutto il mondo

MONREALE – Aprirà domattina, alle ore 10.00, la mostra personale del Maestro Nicolò Giuliano, organizzata per festeggiare i suoi 60 anni di attività, di cui 45 trascorsi a Monreale.

La lunga storia del maestro comincia quando comincia a manipolare la ceramica, a soli cinque anni, per poi accedere alla scuola del maestro Edoardo Fratantoni, illustre e noto ceramista, di cui ne diventerà l’allievo più brillante. Comincia così, a Santo Stefano di Camastra, a carpire i segreti e le tecniche dei grandi maestri della ceramica. Modella e dipinge. Guarda e studia. 

Nel 1970 inizia la sua grande avventura a Monreale, dove rimane folgorato dalla sua bellezza, e inizia la costruzione della sua azienda, creando contemporaneamente una scuola per ceramisti.   La fabbrica oggi è diventata un prezioso museo, unico nel suo genere e nell’intero territorio regionale. 

Oggi, dopo tanti sacrifici, le ceramiche di Nicolò Giuliano sono famose in tutto il mondo ed il suo nome è legato alla storia della ceramica internazionale. Il maestro Giuliano è stato anche il promotore del conseguimento dell’autorizzazione del Ministero per lo Sviluppo Economico affinché il Comune di Monreale possa entrare a far parte dell’associazione italiana “Città delle Ceramiche”.

Le ceramiche Giuliano ormai vengono esportate in tutto il mondo.

Domani mattina alle ore 10 si terra l’inaugurazione della mostra all’interno del laboratorio d’arte di Giuliano, in via Circonvallazione di Monreale n.55.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Monreale e dall’Associazione Italiana Città delle Ceramiche, è stata organizzata in occasione del 60° anno di attività del maestro e del 45° anno di attività a Monreale. Alla cerimonia vi prenderanno parte, fra gli altri, il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono i rappresentanti della giunta, il presidente del consiglio comunale Marco Intravaia, il tenente colonnello Luigi De Simone (Comandante del Gruppo Carabinieri Monreale), il capitano Andrea Quattrocchi, il colonnello Lucio Arcidiacono (Comandante dei ROS), il generale della Legione Carabinieri Sicilia Giovanni Cataldo, il Comandante Provinciale di Palermo Colonnello Arturo Guarino e il Comandante dell’Esercito Italiano per la Sicilia, Generale Claudio Minghetti.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.