Cos’è il Forex: caratteristiche, storia e rischi

Il Forex è noto anche come il mercato dei cambi ed è un mercato globale per lo scambio di valute nazionali. A causa della portata mondiale del commercio, i mercati Forex tendono ad essere quelli con un volume di attività maggiore e più liquidi.

Le valute vengono scambiate l’una con l’altra a coppia. Ad esempio, EUR/USD. I partecipanti al mercato usano il forex per proteggersi dal rischio di valuto e del tasso di interesse internazionale, per speculare su eventi geopolitici e per diversificare i portafogli. 

Cos’è il mercato Forex?

Nella nostra Guida al Forex Trading online 2020 il Forex viene definito come il mercato dei cambi in cui vengono scambiate le valute. Quest’ultime sono importanti perché sono alla base delle dinamiche del commercio e degli affari. 

Uno degli aspetti più interessanti di questo mercato è che non esiste un mercato centrale per i cambi. Il trading di valuta è effettuato over the counter (OTC), il che significa che tutte le transazioni avvengono tramite reti di computer tra operatori di tutto il mondo piuttosto che in uno scambio centralizzato. Il mercato è aperto 24ore al giorno, 5 giorni e mezzo alla settimana e le valute sono negoziate in tutto il mondo nei principali centri finanziari. 

Breve storia del mercato Forex

A differenza dei mercati azionari, le cui radici risalgono a secoli fa, il mercato forex come lo intendiamo oggi è un mercato veramente nuovo. Naturalmente, nel suo senso più comune, quello delle persone che convertono una valuta in un’altra per un vantaggio finanziario, il forex è in circolazione da quando le nazioni hanno iniziato a coniare valute. 

Ma i mercati forex sono un’invenzione moderna. I valori delle singole valute variano, il che ha dato origine alla necessità di servizi di cambio e negoziazione.

I rischi di fare trading nel mercato Forex

Il trading di valute può essere rischioso e complesso. È opportuno sottolineare che il mercato interbancario ha vari gradi di regolamentazione e gli strumenti forex non sono standardizzati. In alcune parti del mondo, il forex trading è quasi completamente non regolamentato.

Il mercato interbancario è costituito da banche che scambiano strumenti finanziari tra di loro in tutto il mondo. Poiché il mercato è costituito da ciascuna delle banche partecipanti che forniscono offerte e offerte per una determinata valuta, il meccanismo di determinazione del prezzo di mercato si basa sull’offerta e sulla domanda.

La maggior parte degli investitori al dettaglio dovrebbe dedicare del tempo a indagare su un rivenditore forex per scoprire se è regolamentato negli Stati Uniti o nel Regno Unito. È anche una buona idea scoprire che tipo di protezioni sono disponibili in caso di crisi del mercato o se un rivenditore diventa insolvente.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.