Monreale, incendio nel palazzo, siamo entrati dentro: pavimento e pareti bruciate (VIDEO E FOTO)

Carabinieri encomiabili, alcuni agenti finiti al Pronto Soccorso per il fumo respirato, una decina di famiglie ancora fuori casa

 

MONREALE – Rimane ancora molto odore di bruciato all’interno del condominio di via Venero, al numero 91. E diverse famiglie non hanno potuto ancora fare rientro in casa. Sono quelle del pian terreno e del seminterrato. In quest’ultimo si trovano i contatori che hanno preso fuoco intorno alle 17,00 di ieri.

Alcuni di loro sono stati sostituiti, per altri sarà ancora necessario un lungo lavoro da parte dei tecnici dell’ENEL. Si attende ancora per il ripristino dell’erogazione dell’energia elettrica.

Stanchezza, incredulità, ma anche molta rabbia tra i condòmini, che si chiedono cosa possa avere scaturito l’incendio. E se c’è un colpevole. Si fanno delle ipotesi.

Sono intanto in corso le indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Monreale per risalire alle cause dell’incendio. I militari non confermano né escludono alcuna ipotesi al momento.

Ieri pomeriggio grazie al loro intervento immediato si è potuta evitare una tragedia. I soccorsi dei vigili del fuoco sono arrivati con forte ritardo a causa del traffico della città di Palermo. Una ventina di militari hanno quindi avviato le operazioni di evacuazione di 60 famiglie nei 6 piani. Una decina di persone disabili, di cui 4 in carrozzella, sono state portate di peso dai carabinieri. Alcuni agenti hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche per avere respirato per troppo tempo il fumo tossico.

Dal video e dalle immagini si vede cosa rimane dopo l’incendio. Alcuni contatori sono stati sostituiti, mentre altri sono ancora lì, ridotti in cenere. Pavimento e pareti bruciate fanno da sfondo.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.