Monreale, a cento anni dall’appello ai “liberi e forti”, convegno sulla figura di Don Luigi Sturzo

Il 18 gennaio 1919, don Luigi Sturzo lanciava il manifesto politico che sanciva la nascita del Partito popolare per dare voce alle istanze dei cattolici italiani

A tutti gli uomini liberi e forti, che in questa grave ora sentono alto il dovere di cooperare ai fini superiori della Patria, senza pregiudizi né preconcetti, facciamo appello perché uniti insieme propugnano nella loro interezza gli ideali di giustizia e libertà

Con questo appello, cento anni fa, Don Luigi Sturzo invitava tutti i cittadini “liberi e forti” a vivere attivamente tanto nella società civile quanto nella politica, con principi etici, morali e di onestà.

Il 18 gennaio 1919, don Luigi Sturzo lanciava il manifesto politico che sanciva la nascita del Partito popolare per dare voce alle istanze dei cattolici italiani.

Il richiamo alla moralità della politica è stato un argomento centrale nell’opera del sacerdote e rimane un tema attuale.

A cento anni dall’appello di Luigi Sturzo, il Circolo di Cultura Italia, l’Associazione Liberi di Lavorare, l’Associazione Polis-Il Mosaico, in collaborazione con la Curia Arcivescovile di Monreale e con il Patrocinio del Comune di Monreale a Monreale hanno organizzato un convegno per favorire una riflessione sul pensiero del fondatore del Partito Popolare Italiano. 

“Pensiero di avanguardia nell’inizio del ‘900 – scrivono i promotori del convegno – che ha segnato in profondità la Cultura Politica italiana e non solo. A distanza di un secolo da quell’appello, ancora oggi, si avverte chiara e decisa la voce che invita al metodo democratico, alla consapevole partecipazione popolare e alla valorizzazione delle comunità locali”.

Il convegno si terrà sabato 7 dicembre, dalle ore 10,00 alle 13,00, nei locali del Palazzo Arcivescovile di Monreale.

Rino La Placa, Presidente dell’Associazione degli ex deputati ARS modererà l’evento, al quale interverranno il Prof. Eugenio Guccione, Docente Storia dottrine politiche Università di Palermo, sul tema “Il progetto sturziano di municipio: la politica come servizio”, e S. E. Michele Pennisi, Arcivescovo di Monreale, sul tema “La politica come atto d’amore in Luigi Sturzo”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.