Oggi è 08/12/2019

Cronaca

Omicidio Ana, parla la moglie Maria: “Mio marito conosciuto come un uomo buono, faceva volontariato”

“Se me lo portano a casa io starò con mio marito. Non ho paura di lui, non lo farà più, ha avuto un raptus improvviso”

Pubblicato il 30 novembre 2019

Omicidio Ana, parla la moglie Maria: “Mio marito conosciuto come un uomo buono, faceva volontariato”

“Il 22 novembre è una giornata fuori dalla vita reale di mio marito. È andato fuori di testa, non so cosa sia successo, ha fatto qualcosa che va oltre ogni concepimento umano”. 

La puntata di ieri sera del programma di Mediaset “Quarto Grado” è dedicata all’omicidio di Ana Maria Di Piazza, la giovane donna massacrata con un coltello e finita a bastonate da Antonino Borgia, l’imprenditore di Partinico che con lei intratteneva una relazione. La moglie, Maria Cagnina, risponde alle domande provenienti dallo studio dal giornalista Gianluigi Nuzzi e parla di Antonino come di una persona molto fragile: “Se me lo portano a casa io starò con mio marito. Non ho paura di lui, non lo farà più. Quella giornata non era lui, cosa sia scaturito quella giornata non lo so. Non lo compatisco, ma so che lui sta molto molto male”.

La moglie di Antonino parla di un uomo buono: “Chi lo conosce lo ricorda come una persona buona, disponibile, che faceva volontariato. Nella nostra azienda abbiamo sempre preso persone di comunità per farle reintegrare. Stiamo parlando di una persona completamente differente da quella che è emersa quella giornata. Cosa è successo, cosa l’ha portato a questo? Penso si scoprirà più avanti”.

Ana Maria Di Piazza

L’indagine sull’omicidio di Ana ha trovato una svolta quando il proprietario di una villa si accorge di una macchia di sangue presente davanti al cancello. Si insospettisce e decide di visionare le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza, scoprendo così la tremenda aggressione. A quel punto corre dai carabinieri a consegnare i nastri.

Dalle telecamere si cercherà un riscontro alle dichiarazioni dall’indagato su come si sono svolti i fatti, soprattutto per comprendere se si sia trattato di una forma di raptus o di omicidio premeditato. “La persona che è stata al mio fianco per 18 anni, che quel giorno è uscita folle, ha avuto un raptus improvviso”, sostiene Maria, anche se in studio il prof. Picozzi spiega che in psichiatria il raptus non esiste. “Anzi, dal racconto fatto a posteriori dal Borgia emerge una grande lucidità nell’omicida”.

“Quello che ha fatto mio marito quel giorno è abominevole – sottolinea Maria -. Non ci sono dubbi. Io le posso dire che ancora oggi non riesco ad immaginare mio marito capace di farlo”.

Il funerale di Ana Di Piazza

La donna ipotizza che vi sia stata una richiesta di soldi da parte di Ana per abortire, ma nella stesso tempo non si dice sicura che quel figlio sia stato concepito dal rapporto con il marito: “Il bambino prima deve essere di mio marito, se così fosse stato, come ho accolto un bimbo del suo primo matrimonio, avrei accolto anche questo”.

“Mio marito sapeva bene quanto lo amavo – continua Maria -, ma aveva troppa paura che il mio amore, la mia dedizione, la mia fiducia in lui, venissero a mancare”.

In studio è stata anche sollevata l’ipotesi che l’omicidio potesse essere scaturito da motivi economici, e che Antonino avesse ucciso Ana per paura di essere ripudiato dalla moglie, in seguito alla scoperta del figlio nato da un rapporto extraconiugale, dato che alla moglie sono intestati gran parte dei beni e dell’azienda di fatto gestita dal marito: “Non c’entra niente il profilo economico – spiega Maria -, anche se l’azienda era intestata a me, tutte le proprietà aziendali fanno parte della famiglia di mio marito”.

“Il problema non è se mio marito mi tradiva o meno, si trattava solo di rapporti puramente sessuali, fatti che avremmo risolto in famiglia. C’è stata una situazione sfuggita di mano,  di una ragazza in cerca di affetto, in cerca di qualcosa che però sapeva che non poteva trovare in marito che mi amava. E la sua paura più grossa era di perdere me e la sua famiglia”.

LEGGI ANCHE:

Omicidio di Ana, parla la moglie di Borgia: “Non rimarrà solo, mio marito non sarà abbandonato”

Omicidio a Partinico, uccisa una ragazza di 30 anni

Il padre di Borgia, “Le donne si permettono di dire cose tali che l’uomo va fuori di cervello”

 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Luigi Sturzo: un modello da seguire ai nostri giorni

    Cronaca

    [gallery ids="127267,127268,127269,127270,127271,127272,127273,127274,127275,127276,127277,127278,127279,127280,127281,127282,127283,127284,127285,127286,127287,127288,127289,127290,127291,127292,127293,127294,127295,127296,127297,127298,127299,127300,127301"] Si è tenuto oggi a Monreale, presso..

    Continua a Leggere

  • Democrazia partecipata, 15 mila euro per la riqualificazione dell’arredo scolastico

    Cronaca

    MONREALE - I monrealesi hanno scelto la riqualificazione dell’arredo scolastico nelle strutture di competenza comunale. Ottanta voti ottenuti per la proposta che sarà realizzata con le somme messe a disposizione dalla Regione Siciliana. Con la..

    Continua a Leggere

  • Il nuovo piano traffico, le modifiche nel centro urbano. Attiva la videosorveglianza

    Cronaca


  • Monreale, inaugurata la mostra del maestro Nicolò Giuliano

    Cronaca

    [gallery ids="127252,127253,127254,127255,127256"] MONREALE - É stata aperta da un intervento del parroco della Cattedrale, Don Nicola Gaglio, la splendida mostra del..


  • Monreale, prendono il reddito di cittadinanza e si danno da fare: puliscono la città i volontari di “Basta volerlo”

    Cronaca

    [gallery ids="127194,127193,127192,127191,127190,127189,127188,127187,127186"] MONREALE - Eccoli ancora una volta in giro a pulire le strade, in attesa di un’occupazione che tarda ad arrivare. I volontari del gruppo di Palermo “Basta Voler..

    Continua a Leggere

  • È Natale e riapre la pista di pattinaggio sul ghiaccio al Giardino Inglese

    Cronaca

    PALERMO - Da domenica prossima partirà la nuova edizione di “Palermo on Ice”, che da dieci anni si conferma come l’evento natalizio per eccellenza. La pista resterà aperta fino al 26 gennaio prossimo e..

    Continua a Leggere

  • Per l’Immacolata torna la primavera con temperature in aumento

    Cronaca

    Dopo una lieve fase di maltempo che ha coinvolto la città di Palermo nei giorni scorsi, da oggi il tempo dovrebbe tornare a migliorare grazie al rinforzo di una zona anticiclonica che garantirà, fino all’Immacolata, tempo stabile e soleggiato. Al mattino di oggi avremo per lo più il passaggi..

    Continua a Leggere

  • Monreale, mostra di beneficenza nel quartiere Carmine

    Cronaca

    [gallery ids="127160,127161,127162,127163,127164"] Arriva la mostra mercato dell’associazione “Nati due volte onlus”. Nei giorni 14-15 dicembre un appuntamento con la beneficenza dove sarà possibile fare dello shopping natalizio acquistando manufatti realizzati dall'associazione. La sed..

    Continua a Leggere

  • Monrealexit, nel 2020 Monreale potrebbe dire addio a 4 contrade storiche

    Cronaca

    Monrealesi che vogliono diventare Jatini. Continua l'iter per l'operazione «Monrealexit», termine coniato da Filodiretto, per indicare l'int..

    Continua a Leggere

  • “Passa il Natale…a Casa”. Continua il ciclo di eventi di Casa Cultura Santa Caterina

    Cronaca

    MONREALE - Secondo appuntamento con il ciclo “Invito a teatro”, martedì 10 Dicembre alle ore 17,00,  con due atti unici. La prima rappresentazione è tratta dal brillante “Cecè” di Luigi Pirandello. Una breve commedia scritta..

    Continua a Leggere

  • “Vi cunto u misteru”, torna il Presepe di Belmonte Mezzagno. Eventi dal 26 dicembre

    Cronaca

    La magia del Natale è pronta ad avvolgere qualunque cosa sia attorno a noi, dandoci modo di vivere il mistero della Natività attraverso tanti momenti speciali. Momento magico quando parliamo di Presepi Viventi come quello di Belmonte Mezzagno, che quest’anno ha in serb..

    Continua a Leggere

  • Per ogni presina un regalo, l’8 dicembre allestito l’abero di Natale nella parrocchia Maria SS. del Rosario

    Cronaca

    VILLACIAMBRA - Novanta presine per addobbare un albero di Natale sui generis. È "Presi dal Natale", l'idea un po' folle. che le associazioni di volontariato Oratorio Don Bruno Di Bella e AGe Pitrè hanno avuto per celebrare una giornata di ..

    Continua a Leggere

  • Cos’è il Forex: caratteristiche, storia e rischi

    Cronaca

    Il Forex è noto anche come il mercato dei cambi ed è un mercato globale per lo scambio di valute nazionali. A causa della portata mondiale del commercio, i mercati Forex tendono ad essere quelli con un volume di attività maggiore e più liquidi. Le valute vengono scambiate l’una con l’altr..

    Continua a Leggere

  • Il Maestro Giuliano festeggia i suoi 60 anni di attività, domani si inaugura la mostra

    Cronaca

    MONREALE - Aprirà domattina, alle ore 10.00, la mostra personale del Maestro Nicolò Giuliano, organizzata per festeggiare i suoi 60 anni di att..

    Continua a Leggere

  • Allo ZEN di Palermo si spara per una mancata precedenza

    Cronaca

    PALERMO - Non si tratterebbe di un tentato omicidio per mafia, né sarebbe tantomeno riconducibile a motivi economici. La sparatoria avvenuta ieri sera allo ZEN è dovuta solo ad alcune offese rivolte dalla vittima alla moglie dell’assalitore. ..

    Continua a Leggere

  • Monreale, approvato il Telelavoro: alcuni impiegati potranno lavorare da casa

    Cronaca

    MONREALE - Niente più stress per raggiungere il posto di lavoro, gestione più efficiente del proprio tempo. Sono questi alcuni dei vantaggi che la scelta del comune di Monreale di adottare il telelavoro porterà ad alcuni dei suoi dipend..

    Continua a Leggere

  • Approvato il regolamento Taxi in Consiglio Comunale, esultano i tassisti monrealesi

    Cronaca

    Il Consiglio comunale approva il regolamento per la disciplina del servizio Taxi presentato dal Movimento "Il Mosaico" ma condiviso dalla maggioranza dell'assemblea.  Un nuovo inizio per i tassisti monrealesi, impegnati da anni in una lotta per il rispetto del proprio diritto a lavorare. Ora..

    Continua a Leggere

  • Una storia lunga 100 anni, è quella di Vincenzina Li Virghi, che domenica spegnerà 100 candeline

    Cronaca

    Dopo la sorella Giuseppina, che solo il 25 Novembre di 4 anni fa aveva festeggiato il secolo di vita, domenica 8 dicembre toccherà a Vincenzina Li Virghi spegnere 100 candeline. E come 4 anni fa, anche adesso verrà festeggiato l’ambito traguardo del centesimo compleanno con la famiglia a..

    Continua a Leggere