Oggi è 21/01/2020

Corleone

Corleone, conferita la cittadinanza onoraria al prefetto di Palermo e alle commissarie prefettizie 

Il Prefetto De Miro: “La sfida continua, la mafia non è sconfitta, ha abbandonato le stragi, ma preferisce insinuarsi nella pubblica amministrazione e nell’economia”

Pubblicato il 30 novembre 2019

Corleone, conferita la cittadinanza onoraria al prefetto di Palermo e alle commissarie prefettizie 

CORLEONE – Il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi ha conferito stamani la cittadinanza onoraria al prefetto di Palermo, Antonella De Miro, e alle tre commissarie prefettizie Giovanna Termini, Rosanna Mallemi e Maria Cacciola, che hanno retto il Comune per due anni e mezzo dopo lo scioglimento per mafia, avvenuto nel 2016.

La cerimonia si è svolta nell’Aula consiliare “Bernardino Verro”, alla presenza di giunta e consiglieri comunali, autorità civili e militari, sindaci del territorio, dell’arcivescovo della diocesi di Monreale, monsignor Michele Pennisi, magistrati, deputati nazionali, funzionari sovraordinati, i familiari di Cesare Terranova, il figlio di Lenin Mancuso, il poliziotto rimasto ucciso insieme al giudice Terranova nel 1979. 

Il conferimento della cittadinanza onoraria era stato approvato dal consiglio comunale il 2 settembre scorso. “Il prefetto di Palermo e le commissarie straordinarie – si legge nella motivazione -, nell’esercizio delle rispettive funzioni attribuite dalla legge, si sono contraddistinte nell’azione di prevenzione e di contrasto al crimine organizzato di stampo mafioso e nell’azione di ripristino e di rafforzamento della legalità nel territorio, costituendo esempio di un percorso virtuoso finalizzato a restituire dignità e onore alla comunità corleonese”.

“Sono stato qui qualche mese prima della fine della gestione commissariale – dice il sindaco Nicolosi -, c’era tanta gente che ci esprimeva il bisogno di lavorare per una crescita di Corleone, per raggiungere obiettivi economici importanti. La premessa allo sviluppo è la legalità, sia nel paese che all’interno dell’amministrazione comunale come elemento di guida di una comunità. Mancando i presupposti della legalità, delle strutture e delle infrastrutture che funzionano, lo sviluppo diventa impossibile. Noi abbiamo acquisito un aspetto importante, che è la ricollocazione della città dentro i binari corretti di un cammino di legalità. Il nostro compito è far crescere Corleone ed è un percorso che è già iniziato con le tre commissarie prefettizie. Insieme a tutta la giunta e ai consiglieri, rinnoviamo qui oggi il nostro impegno ad andare avanti su questa strada”.

Lo scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose risale al 12 agosto 2016 quando era sindaco Lea Savona. Era stato deciso dall’allora ministro dell’Interno Angelino Alfano a causa di una serie di appalti, ad esempio quello relativo alla costruzione di un impianto polivalente al campo sportivo. Dopo i primi 18 mesi, il commissariamento fu successivamente prorogato di altri 6. “Ricordo bene il periodo che ha preceduto tali eventi – afferma Pio Siragusa, presidente del consiglio comunale -. In qualità di consigliere d’opposizione ho denunciato più volte agli organi competenti le persistenti violazioni della legge perpetrate dall’amministrazione che in seguito fu sciolta. Alla commissione straordinaria dobbiamo tanto”.  

Giovanna Termini, vice prefetto, Rosanna Mallemi, vice prefetto aggiunto, e Maria Cacciola, funzionario economico finanziario, inviate dal prefetto Antonella De Miro, hanno retto il Comune di Corleone da agosto del 2016 a novembre del 2018, a ridosso delle elezioni amministrative del 25 novembre. “Sono state tutte e tre all’altezza di questo compito – dice il prefetto De Miro -. Non era una sfida banale e io ne vado molto fiera. Lo Stato doveva vincere costruendo un percorso di legalità insieme alla città. Hanno vissuto anche momenti difficili. In quel periodo sono morti sia Riina che Provenzano, ma loro sono state capaci di comunicare con i media in maniera impeccabile, nel massimo rispetto dell’onore di Corleone. Questa sfida continua perché si deve saper individuare il pericolo della mafia, che non è sconfitta. E’ una mafia che ha abbandonato le stragi, ma preferisce insinuarsi nella pubblica amministrazione e nell’economia. Raccomando quindi un’attenzione vigile, rivolgendomi anche agli altri sindaci qui presenti”.

Tra le varie azioni compiute dalla commissione prefettizia si ricorda la costituzione di parte civile contro le cosche mafiose locali, l’attivazione di procedimenti disciplinari e il licenziamento di un dipendente comunale coinvolto nell’inchiesta “Grande Passo”, la riorganizzazione del personale comunale, in particolare in alcuni settori considerati più sensibili, la gestione dell’emergenza in occasione dell’alluvione del 3 novembre 2018, l’utilizzo della casa confiscata al boss Rosario Lo Bue come sede di uffici comunali e del Consorzio Sviluppo e Legalità. Tra i meriti anche quello di essere riuscite a far mettere in regola la famiglia di Totò Riina con i pagamenti sulla tassa dei rifiuti. 

A loro si devono poi il Memorial Letizia, un torneo di calcio per ricordare il piccolo Salvatore Letizia, ucciso a 12 anni da uomini di Luciano Liggio per aver visto gli assassini del sindacalista Placido Rizzotto; l’intitolazione dell’asilo nido comunale di contrada Punzonotto a Caterina e Nadia Nencioni, due bambine morte nella strage dei Georgofili a Firenze, il 27 maggio 1993; l’intitolazione a Cesare Terranova di via Scorsone, dove abitava Totò Riina e dove tuttora vive la vedova Ninetta Bagarella. “E’ stato un segno di rottura – conferma il prefetto -, interpretando un desiderio della comunità di non essere più considerata capitale della mafia”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • “Dialogo sulla corruzione”: a Monreale la presentazione del libro dell’arcivescovo Pennisi e del prefetto Sammartino

    Corleone

    MONREALE - Sarà presentato venerdì 31 gennaio alle ore 16 presso il Palazzo Arcivescovile di Monreale il volume “Dialogo sulla corruzione. Giustizia e legalità, impegno per il be..

    Continua a Leggere

  • Ted amplia la sua offerta formativa. Nella scuola specializzazioni nel settore hi-tech

    Corleone

    https://www.facebook.com/FiloDirettoweb/videos/869428606836445/ PALERMO- Se il mercato del lavoro dei prossimi decenni sarà incentrato sull’alta tecnologia allora è ora che i giovani siciliani vengano formati per affrontare questa sfida. P..

    Continua a Leggere

  • Monreale, al via i lavori in via Torres

    Corleone

    [gallery ids="131723,131724,131726,131727,131728,131729"] MONREALE - Iniziati i lavori di restauro e riqualificazione della scalinata di via Torres che dal parcheggio conduce al centro storico della città normanna. L’intervento consentirà di riqualificare la struttura e ri..

    Continua a Leggere

  • Nuovo cimitero di Monreale: la consulta di Pioppo contraria, perplessità per l’impatto ambientale

    Corleone

    MONREALE - Tra i 5.000 e i 6.000 loculi, una cappella, servizi igienici. È quanto previsto dal progetto di fattibilità presentato al comune di Monreale da Agorà, un consorzio di imprese, sul futuro cimitero monrealese.

    Continua a Leggere

  • Nonna Melina compie 102 anni, il segreto? Cibo sano e tanto amore ((FOTO)

    Corleone

    [gallery ids="131684,131685,131686"] Grande festa a Corleone per la signora Emanuela Campanella conosciuta da tutti comw “Nonna Melina”. La signora ha compiuto 102 anni, circondata dall’affetto della sua bella famiglia numerosa. Ad omaggiarla con un mazzo di fiori anche il vice sindaco de..

    Continua a Leggere

  • Multa dai 60 ai 300 euro per chi getta i mozziconi di sigarette, il comune diventi da esempio alla Sicilia

    Corleone

    MONREALEForse perché sono piccoli la gente crede che siano innocui, ma è uno dei rifiuti più inquinanti al mondo, sto parlando dei mozziconi di sigarette. Contengono 4000 sostanze tossiche e se buttati a terra inquinano quals..

    Continua a Leggere

  • Scuola, Open day il 21 gennaio alla Veneziano-Novelli

    Corleone

    MONREALE - Il 21 gennaio alla Veneziano-Novelli si svolgerà l'Open day. In occasione di questo ormai tradizionale appuntamento i partecipanti potranno visitare i locali scolastici e vivere attivamente quanto la scuola offra in termini di percors..

    Continua a Leggere

  • Strage Portella della Ginestra, morta Concetta Moschetto una tra gli ultimi sopravvissuti

    Corleone

    PIANA DEGLI ALBANESI - Era sopravvissuta alla strage di Portella della Ginestra. È morta Concetta Moschetto, la donna di Piana degli Albanesi era reduce di una delle pagine più nere del Novecento italiano: la prima strage dell'Italia repub..

    Continua a Leggere

  • Messa in sicurezza del torrente Corleone, in arrivo 300 mila euro

    Corleone

    CORLEONE - L’Ufficio del Genio civile di Palermo ha impegnato 300 mila euro per un intervento urgente sul torrente Corleone, che attraversa il centro abitato. La somma servirà a mettere in sicurezza una parte dell’argine destro del corso d..

    Continua a Leggere

  • A Casa Cultura “Viaggio musicale lungo le vie diverse del mondo”

    Corleone

    MONREALE - “Viaggio musicale lungo le vie diverse del mondo..

    Continua a Leggere

  • “LA NOTTE DEI LICEI CLASSICI”, e il Liceo “Basile-D’Aleo” di Monreale magicamente si trasforma in un eccellente teatro (FOTO)

    Corleone

    [gallery ids="131588,131589,131590,131591,131592,131593,131594,131595,131596,131597,131598,131599,131600,131601,131602,131604"] MONREALE - Parlare male della scuola italiana è un luogo comune, un facile esercizio la cui pratica è, purtroppo,..

    Continua a Leggere

  • Monta la protesta in via Adragna, “la strada della vergogna”

    Corleone

    MONREALE - Una situazione “drammatica” è quella che vivono ormai da anni i residenti di via Adragna, una strada che a definirla tale ci vuole davvero coraggio. https://www.facebook.com/FiloDirettoweb/videos/16432134150850..

    Continua a Leggere

  • Paura a San Martino delle Scale, branco di cani aggredisce un gruppo di passanti

    Corleone

    Attimi di paura questa mattina a San Martino delle Scale dove un gruppo di cani ha aggredito un gruppo di persone. La vicenda si è consumata in contrada Rinazzo. Una gruppo di persone che passava dalla zona si è visto attaccare da un gruppo di cani randagi che sono soliti stazionare nella zona ..

    Continua a Leggere

  • Ispezione al Comune di Partinico, rischio scioglimento per possibili infiltrazioni

    Corleone

    Il Comune di Partinico è a rischio scioglimento. L'ultima parola l'avrà la Commissione ispettiva inviata dal Ministro dell'interno per accertare se effettivamente l'attività amministrativa dell'ente sia stata condizionata. Partinico è attualmente amministrata da una Commissione che si è inse..

    Continua a Leggere

  • “Sei un maledetto vecchio …”, la Polizia chiude casa di riposo a una monrealese

    Corleone

    Aveva perpetrato una serie di azioni vessatorie e mortificanti nei confronti, in particolare, di un anziano degente, peraltro sofferente e disabile. E così è stata chiusa dalla Polizia di Stato, in seguito ad un’ordinanza emessa dal Comune di Palermo, la struttura denominata “AN..

    Continua a Leggere

  • Scompare un ragazzo a Palermo, trovato morto sotto il ponte Oreto

    Corleone

    Era scomparso da casa da 24 ore ed è stato trovato morto questo pomeriggio sotto il ponte Oreto. Il corpo senza vita d A.P., 30 anni, è stato trovato senza vita. Da ieri mattina era scomparso dalla sua casa nel quartiere Oreto, a Palermo. Il corpo del giovane, che probabilmente si è gettat..

    Continua a Leggere

  • Monreale, incidente sulla circonvallazione: torna a casa il giovane di 17 anni

    Corleone

    MONREALE - Sta bene G. M., il ragazzo di 17 anni rimasto vittima ieri sera di un brutto incidente sulla circonvallazione di Monreale. Il giovane, originario di Pioppo, viaggiava a bordo di un ciclomotore quando si è scontrato contro una vettura...

    Continua a Leggere

  • Derattizzazione alla media Morvillo, domani scuola chiusa

    Corleone

    MONREALE - Domani verrà chiusa la scuola media dell’I.C.S. “Francesca Morvillo” di via Biagio Giordano 10. È stata emessa nella tarda mattinata  di oggi l’ordinanza sindacale. La chiusura ..

    Continua a Leggere