Oggi è 08/12/2019

Corleone

Corleone, conferita la cittadinanza onoraria al prefetto di Palermo e alle commissarie prefettizie 

Il Prefetto De Miro: “La sfida continua, la mafia non è sconfitta, ha abbandonato le stragi, ma preferisce insinuarsi nella pubblica amministrazione e nell’economia”

Pubblicato il 30 novembre 2019

Corleone, conferita la cittadinanza onoraria al prefetto di Palermo e alle commissarie prefettizie 

CORLEONE – Il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi ha conferito stamani la cittadinanza onoraria al prefetto di Palermo, Antonella De Miro, e alle tre commissarie prefettizie Giovanna Termini, Rosanna Mallemi e Maria Cacciola, che hanno retto il Comune per due anni e mezzo dopo lo scioglimento per mafia, avvenuto nel 2016.

La cerimonia si è svolta nell’Aula consiliare “Bernardino Verro”, alla presenza di giunta e consiglieri comunali, autorità civili e militari, sindaci del territorio, dell’arcivescovo della diocesi di Monreale, monsignor Michele Pennisi, magistrati, deputati nazionali, funzionari sovraordinati, i familiari di Cesare Terranova, il figlio di Lenin Mancuso, il poliziotto rimasto ucciso insieme al giudice Terranova nel 1979. 

Il conferimento della cittadinanza onoraria era stato approvato dal consiglio comunale il 2 settembre scorso. “Il prefetto di Palermo e le commissarie straordinarie – si legge nella motivazione -, nell’esercizio delle rispettive funzioni attribuite dalla legge, si sono contraddistinte nell’azione di prevenzione e di contrasto al crimine organizzato di stampo mafioso e nell’azione di ripristino e di rafforzamento della legalità nel territorio, costituendo esempio di un percorso virtuoso finalizzato a restituire dignità e onore alla comunità corleonese”.

“Sono stato qui qualche mese prima della fine della gestione commissariale – dice il sindaco Nicolosi -, c’era tanta gente che ci esprimeva il bisogno di lavorare per una crescita di Corleone, per raggiungere obiettivi economici importanti. La premessa allo sviluppo è la legalità, sia nel paese che all’interno dell’amministrazione comunale come elemento di guida di una comunità. Mancando i presupposti della legalità, delle strutture e delle infrastrutture che funzionano, lo sviluppo diventa impossibile. Noi abbiamo acquisito un aspetto importante, che è la ricollocazione della città dentro i binari corretti di un cammino di legalità. Il nostro compito è far crescere Corleone ed è un percorso che è già iniziato con le tre commissarie prefettizie. Insieme a tutta la giunta e ai consiglieri, rinnoviamo qui oggi il nostro impegno ad andare avanti su questa strada”.

Lo scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose risale al 12 agosto 2016 quando era sindaco Lea Savona. Era stato deciso dall’allora ministro dell’Interno Angelino Alfano a causa di una serie di appalti, ad esempio quello relativo alla costruzione di un impianto polivalente al campo sportivo. Dopo i primi 18 mesi, il commissariamento fu successivamente prorogato di altri 6. “Ricordo bene il periodo che ha preceduto tali eventi – afferma Pio Siragusa, presidente del consiglio comunale -. In qualità di consigliere d’opposizione ho denunciato più volte agli organi competenti le persistenti violazioni della legge perpetrate dall’amministrazione che in seguito fu sciolta. Alla commissione straordinaria dobbiamo tanto”.  

Giovanna Termini, vice prefetto, Rosanna Mallemi, vice prefetto aggiunto, e Maria Cacciola, funzionario economico finanziario, inviate dal prefetto Antonella De Miro, hanno retto il Comune di Corleone da agosto del 2016 a novembre del 2018, a ridosso delle elezioni amministrative del 25 novembre. “Sono state tutte e tre all’altezza di questo compito – dice il prefetto De Miro -. Non era una sfida banale e io ne vado molto fiera. Lo Stato doveva vincere costruendo un percorso di legalità insieme alla città. Hanno vissuto anche momenti difficili. In quel periodo sono morti sia Riina che Provenzano, ma loro sono state capaci di comunicare con i media in maniera impeccabile, nel massimo rispetto dell’onore di Corleone. Questa sfida continua perché si deve saper individuare il pericolo della mafia, che non è sconfitta. E’ una mafia che ha abbandonato le stragi, ma preferisce insinuarsi nella pubblica amministrazione e nell’economia. Raccomando quindi un’attenzione vigile, rivolgendomi anche agli altri sindaci qui presenti”.

Tra le varie azioni compiute dalla commissione prefettizia si ricorda la costituzione di parte civile contro le cosche mafiose locali, l’attivazione di procedimenti disciplinari e il licenziamento di un dipendente comunale coinvolto nell’inchiesta “Grande Passo”, la riorganizzazione del personale comunale, in particolare in alcuni settori considerati più sensibili, la gestione dell’emergenza in occasione dell’alluvione del 3 novembre 2018, l’utilizzo della casa confiscata al boss Rosario Lo Bue come sede di uffici comunali e del Consorzio Sviluppo e Legalità. Tra i meriti anche quello di essere riuscite a far mettere in regola la famiglia di Totò Riina con i pagamenti sulla tassa dei rifiuti. 

A loro si devono poi il Memorial Letizia, un torneo di calcio per ricordare il piccolo Salvatore Letizia, ucciso a 12 anni da uomini di Luciano Liggio per aver visto gli assassini del sindacalista Placido Rizzotto; l’intitolazione dell’asilo nido comunale di contrada Punzonotto a Caterina e Nadia Nencioni, due bambine morte nella strage dei Georgofili a Firenze, il 27 maggio 1993; l’intitolazione a Cesare Terranova di via Scorsone, dove abitava Totò Riina e dove tuttora vive la vedova Ninetta Bagarella. “E’ stato un segno di rottura – conferma il prefetto -, interpretando un desiderio della comunità di non essere più considerata capitale della mafia”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Luigi Sturzo: un modello da seguire ai nostri giorni

    Corleone

    [gallery ids="127267,127268,127269,127270,127271,127272,127273,127274,127275,127276,127277,127278,127279,127280,127281,127282,127283,127284,127285,127286,127287,127288,127289,127290,127291,127292,127293,127294,127295,127296,127297,127298,127299,127300,127301"] Si è tenuto oggi a Monreale, presso..

    Continua a Leggere

  • Democrazia partecipata, 15 mila euro per la riqualificazione dell’arredo scolastico

    Corleone

    MONREALE - I monrealesi hanno scelto la riqualificazione dell’arredo scolastico nelle strutture di competenza comunale. Ottanta voti ottenuti per la proposta che sarà realizzata con le somme messe a disposizione dalla Regione Siciliana. Con la..

    Continua a Leggere

  • Il nuovo piano traffico, le modifiche nel centro urbano. Attiva la videosorveglianza

    Corleone


  • Monreale, inaugurata la mostra del maestro Nicolò Giuliano

    Corleone

    [gallery ids="127252,127253,127254,127255,127256"] MONREALE - É stata aperta da un intervento del parroco della Cattedrale, Don Nicola Gaglio, la splendida mostra del..


  • Monreale, prendono il reddito di cittadinanza e si danno da fare: puliscono la città i volontari di “Basta volerlo”

    Corleone

    [gallery ids="127194,127193,127192,127191,127190,127189,127188,127187,127186"] MONREALE - Eccoli ancora una volta in giro a pulire le strade, in attesa di un’occupazione che tarda ad arrivare. I volontari del gruppo di Palermo “Basta Voler..

    Continua a Leggere

  • È Natale e riapre la pista di pattinaggio sul ghiaccio al Giardino Inglese

    Corleone

    PALERMO - Da domenica prossima partirà la nuova edizione di “Palermo on Ice”, che da dieci anni si conferma come l’evento natalizio per eccellenza. La pista resterà aperta fino al 26 gennaio prossimo e..

    Continua a Leggere

  • Per l’Immacolata torna la primavera con temperature in aumento

    Corleone

    Dopo una lieve fase di maltempo che ha coinvolto la città di Palermo nei giorni scorsi, da oggi il tempo dovrebbe tornare a migliorare grazie al rinforzo di una zona anticiclonica che garantirà, fino all’Immacolata, tempo stabile e soleggiato. Al mattino di oggi avremo per lo più il passaggi..

    Continua a Leggere

  • Monreale, mostra di beneficenza nel quartiere Carmine

    Corleone

    [gallery ids="127160,127161,127162,127163,127164"] Arriva la mostra mercato dell’associazione “Nati due volte onlus”. Nei giorni 14-15 dicembre un appuntamento con la beneficenza dove sarà possibile fare dello shopping natalizio acquistando manufatti realizzati dall'associazione. La sed..

    Continua a Leggere

  • Monrealexit, nel 2020 Monreale potrebbe dire addio a 4 contrade storiche

    Corleone

    Monrealesi che vogliono diventare Jatini. Continua l'iter per l'operazione «Monrealexit», termine coniato da Filodiretto, per indicare l'int..

    Continua a Leggere

  • “Passa il Natale…a Casa”. Continua il ciclo di eventi di Casa Cultura Santa Caterina

    Corleone

    MONREALE - Secondo appuntamento con il ciclo “Invito a teatro”, martedì 10 Dicembre alle ore 17,00,  con due atti unici. La prima rappresentazione è tratta dal brillante “Cecè” di Luigi Pirandello. Una breve commedia scritta..

    Continua a Leggere

  • “Vi cunto u misteru”, torna il Presepe di Belmonte Mezzagno. Eventi dal 26 dicembre

    Corleone

    La magia del Natale è pronta ad avvolgere qualunque cosa sia attorno a noi, dandoci modo di vivere il mistero della Natività attraverso tanti momenti speciali. Momento magico quando parliamo di Presepi Viventi come quello di Belmonte Mezzagno, che quest’anno ha in serb..

    Continua a Leggere

  • Per ogni presina un regalo, l’8 dicembre allestito l’abero di Natale nella parrocchia Maria SS. del Rosario

    Corleone

    VILLACIAMBRA - Novanta presine per addobbare un albero di Natale sui generis. È "Presi dal Natale", l'idea un po' folle. che le associazioni di volontariato Oratorio Don Bruno Di Bella e AGe Pitrè hanno avuto per celebrare una giornata di ..

    Continua a Leggere

  • Cos’è il Forex: caratteristiche, storia e rischi

    Corleone

    Il Forex è noto anche come il mercato dei cambi ed è un mercato globale per lo scambio di valute nazionali. A causa della portata mondiale del commercio, i mercati Forex tendono ad essere quelli con un volume di attività maggiore e più liquidi. Le valute vengono scambiate l’una con l’altr..

    Continua a Leggere

  • Il Maestro Giuliano festeggia i suoi 60 anni di attività, domani si inaugura la mostra

    Corleone

    MONREALE - Aprirà domattina, alle ore 10.00, la mostra personale del Maestro Nicolò Giuliano, organizzata per festeggiare i suoi 60 anni di att..

    Continua a Leggere

  • Allo ZEN di Palermo si spara per una mancata precedenza

    Corleone

    PALERMO - Non si tratterebbe di un tentato omicidio per mafia, né sarebbe tantomeno riconducibile a motivi economici. La sparatoria avvenuta ieri sera allo ZEN è dovuta solo ad alcune offese rivolte dalla vittima alla moglie dell’assalitore. ..

    Continua a Leggere

  • Monreale, approvato il Telelavoro: alcuni impiegati potranno lavorare da casa

    Corleone

    MONREALE - Niente più stress per raggiungere il posto di lavoro, gestione più efficiente del proprio tempo. Sono questi alcuni dei vantaggi che la scelta del comune di Monreale di adottare il telelavoro porterà ad alcuni dei suoi dipend..

    Continua a Leggere

  • Approvato il regolamento Taxi in Consiglio Comunale, esultano i tassisti monrealesi

    Corleone

    Il Consiglio comunale approva il regolamento per la disciplina del servizio Taxi presentato dal Movimento "Il Mosaico" ma condiviso dalla maggioranza dell'assemblea.  Un nuovo inizio per i tassisti monrealesi, impegnati da anni in una lotta per il rispetto del proprio diritto a lavorare. Ora..

    Continua a Leggere

  • Una storia lunga 100 anni, è quella di Vincenzina Li Virghi, che domenica spegnerà 100 candeline

    Corleone

    Dopo la sorella Giuseppina, che solo il 25 Novembre di 4 anni fa aveva festeggiato il secolo di vita, domenica 8 dicembre toccherà a Vincenzina Li Virghi spegnere 100 candeline. E come 4 anni fa, anche adesso verrà festeggiato l’ambito traguardo del centesimo compleanno con la famiglia a..

    Continua a Leggere