“Si-cura…mente donna”, il progetto dell’UCIIM contro la violenza di genere

Presenti al seminario, tra i dirigenti scolastici, la prof.ssa Patrizia Roccamatisi dell’ICS Margherita di Navarra di Monreale, e il Prof. Gino Chimenti, del Danilo Dolci di Partinico

ROMA – La valorizzazione dell’essere umano come persona autonoma, come soggetto attivo di diritto che si oppone agli squilibri sociali ed agli stereotipi di genere, tramite un’azione educativa su presupposti di giustizia e libertà individuale. Il tutto da sviluppare in ambito scolastico, attraverso la divulgazione di informazione e la sperimentazione laboratoriale di buone prassi preventive per far convergere gli obiettivi inerenti la civile e democratica convivenza, rispettosa delle unicità personali nella pluralità dei contesti.

È questa la finalità del progetto “Si-cura…mente Donna” che si è svolto a Roma il 25 novembre, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, elaborato dall’UCIIM, come soggetto proponente, finanziato dal DPO della Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Dirigente Chiara Di Prima. Sono state coinvolte 36 scuole di 9 regioni italiane, con azioni progettuali e sperimentali a cui parteciperanno i genitori, i docenti e 20 alunni per ogni scuola.

Attraverso la metodologia della “Peer Education” si faranno promotori degli obiettivi del progetto per garantire la trasversalità e trasferibilità del modello progettuale sul gruppo dei pari. Una Rete virtuosa di interazioni per affrontare, in un’ottica sistemica, una grave emergenza sociale ed educativa, qual è la violenza di genere.

Quattro le istituzioni scolastiche siciliane coinvolte nel progetto. Presenti al seminario, tra i dirigenti scolastici, la prof.ssa Patrizia Roccamatisi dell’ICS Margherita di Navarra di Monreale, e il Prof. Gino Chimenti, del Danilo Dolci di Partinico.

I numerosi relatori hanno affrontato la tematica secondo diverse sfaccettature.

Le azioni di sensibilizzazione punteranno alla costruzione di storie con laboratori di narrazione e autobiografia cognitiva, laboratori sportivi e multimediali, produzione di cortometraggi e focus group.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.