Arcidiacono: “Evidentemente il Consigliere Costantini non si è voluto sottrarre al palcoscenico mediatico”

Costantini: “Lavoro per denunciare quanto avviene e per limitare i danni patrimoniali per l’Ente. Evitiamo che siano i cittadini a dover pagare”

MONREALE – “Evidentemente il Consigliere Costantini non si è voluto sottrarre al palcoscenico mediatico”. La dichiarazione rilasciata dal sindaco del comune di Monreale Alberto Arcidiacono, sulle colonne del Giornale di Sicilia di oggi, non è piaciuta al consigliere comunale monrealese del Movimento Cinque stelle.

La questione al centro del dibattito è relativa all’ipotesi, avanzata da Costantini, di un danno erariale dovuto alla mancata ricezione della posta elettronica certificata da parte del comune, che non avrebbe permesso all’ente, ad esempio, di presentarsi ad una convocazione in Tribunale. Costantini ricorda come il comune in quell’occasione sia stato condannato in contumacia. “Quell’assenza ci è costata circa 8000 €”, spiega il consigliere. “Emerge dunque che per inefficienza, imperizia o negligenza di qualcuno, vi possa esser un danno erariale per il Comune di Monreale di circa 8.000 Euro”, dichiarava ieri Costantini su questa testata, annunciando che avrebbe formalizzato anche un esposto alla Procura della Corte dei Conti a tutela di tutti i cittadini Monrealesi.

Sul Giornale di Sicilia, oggi, arriva la replica del sindaco:

«Con il segretario generale predisporremo le opportune verifiche, per capire se vi siano state effettivamente delle responsabilità da parte degli uffici per le azioni consequenziali o se invece non è così. In quest’ultimo caso replicheremo al Consigliere Costantini, al quale, però non posso non ricordare che se avesse avuto a cuore la situazione finanziaria del comune avrebbe chiamato gli uffici. Evidentemente non si è voluto sottrarre al palcoscenico mediatico».

“Al Sindaco Arcidiacono rispondo coi fatti e non con le chiacchiere”, risponde Costantini. “Evidentemente anche al Sindaco non vanno a genio le PEC, poiché tramite PEC del 22/11/2019 l’ho informato della situazione (inviandogli tutti gli atti necessari alla valutazione) e non ho avuto alcuna risposta!

Tutto ciò prima del c.d. “palcoscenico mediatico” (come da lui definito), infatti la nota stampa è successiva di alcuni giorni (del 26/11/2019)”.

“Dopo la mia PEC – prosegue il consigliere comunale – non è avvenuto nulla, dopo la nota stampa si sono attivati diversi soggetti istituzionali che mi hanno chiesto delucidazioni, tra i quali anche chi è addetto alla consulenza legale del Sindaco. A quanto pare, “il palcoscenico mediatico” fa i miracoli che le PEC non riescono a fare.

Costantini entra nel merito della presunta falla nel sistema amministrativo: “L’atto dal quale si desume il potenziale danno erariale, proviene proprio dagli uffici di Segreteria del Comune e porta la firma dell’attuale Segretario Comunale che ne ha già attestato la “regolarità contabile”. Quindi, caro Sindaco, proprio la sua amministrazione mi ha inviato gli atti… ed io, avendoli studiati, glieli ho restituiti con “qualche nota” a margine.

Trattandosi di un debito fuori bilancio, per di più generatosi a seguito di sentenza, la situazione finanziaria (che a suo dire non mi starebbe a cuore) è già definita e cristallizzata. Manca solo l’accertamento delle eventuali responsabilità e conseguente azione di rivalsa. Quindi falsa e pretestuosa l’accusa con la quale mi si addita come qualcuno che non ha “a cuore la situazione finanziaria del Comune”, perché sto lavorando proprio per denunciare quanto avviene e per limitare i danni patrimoniali per l’Ente!! Almeno stavolta, evitiamo che siano i cittadini a dover pagare!

In occasione delle altre segnalazioni che ho ricevuto, mi sono anche recato presso gli uffici a verificare di persona cosa accadesse ogniqualvolta giungessero delle PEC e, per tutta risposta, mi è stato fatto intendere che si trattasse forse di una svista.

Quando poi mi accorgo che vi sono altri casi, la cui “svista” ci costa 8.000 Euro, cosa dovrei fare secondo lei, caro Sindaco?

Se qualcuno spera che io taccia, si sta proprio sbagliando di grosso!!”

LEGGI ANCHE:

Costantini (M5S): “Gestione amministrativa del Comune di Monreale inefficiente, danno erariale per circa 8.000. Inviata segnalazione alla Corte dei Conti”

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.