Monreale, un parco giochi inclusivo nell’Antivilla comunale

Due aree giochi vicine, una per bambini normodotati e una per bambini disabili, per assicurare a tutti la partecipazione ad attività ludico-ricreative

MONREALE – L’intenzione dell’amministrazione comunale è quella di migliorare la qualità della vita dei minori con disabilità psichica e/o fisica, assicurando loro uguale possibilità di partecipazione ad attività ludico-ricreative e del tempo libero rispetto agli altri bambini, facilitando l’interazione sociale e i rapporti amicali.

Con questo scopo, la Giunta Arcidiacono ieri ha approvato il progetto per la realizzazione di un parco giochi all’interno dell’Antivilla Comunale, dove verranno installate due aree giochi vicine, una per bambini normodotati e una per bambini disabili.

Il progetto è stato redatto dagli architetti del comune Vittoriano Gebbia e Pietro Albanese, e voluto in particolare modo dall’assessore Sandro Russo e dalla consigliera Santina Alduina: “Questa area giochi inclusiva – dichiarano gli amministratori – è uno spazio dove i bambini con disabilità fisiche o sensoriali o con problemi di movimento potranno giocare e divertirsi in sicurezza, insieme a tutti gli altri”.

Il progetto prevede un importo complessivo di spesa di poco inferiore agli 80.000 € che però, se approvato dal Dipartimento Regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali, sarà a costo zero per il comune, perché finanziato dal Fondo Nazionale Politiche Sociali. Il finanziamento prevede anche la fornitura e il trasporto delle attrezzature ludiche.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.