Oggi è 19/01/2020

Cronaca

La bella e triste storia di Miah, un venditore di rose

Ciao amico mio, sei arrivato da clandestino, te ne sei andato da amico, figlio, fratello

Pubblicato il 21 novembre 2019

La bella e triste storia di Miah, un venditore di rose

Facebook è il luogo dove ciascuno mette in mostra ciò che è realmente: la sua cultura, l’ignoranza, la sensibilità, la cattiveria, l’originalità, le stereotipie

Facebook è un mondo particolare, nella sua essenza eterea e virtuale. Un mondo dove la gente si incontra e incrocia le proprie storie. Un luogo dove poter condividere opinioni, informarsi ed esprimere pensieri ed emozioni. È anche il luogo dove ciascuno mette in mostra ciò che è realmente, ovvero le proprie caratteristiche: la cultura, l’ignoranza, la sensibilità, la cattiveria, l’originalità e le stereotipie. Esattamente come nella realtà concreta puoi trovarci dentro tutto e il contrario di tutto: post di spessore e fake news, storie paradossali, false o fuorvianti, ma anche stralci di vita belli e significativi, storie terribili e storie che emozionano e lasciano il segno.

Questa è una delle tante storie conosciute su fb. Mi ha colpito per diversi motivi, in primis per il luogo che fa da sfondo alla storia stessa: Milazzo. Un posto a me particolarmente caro, meta di tanti “sabati sera” dei miei anni più belli. Ma veniamo al dunque. 

Miah vende rose sull’incantevole lungomare Garibaldi. Nell’estate del 2011 si trova in una delle splendide spiagge della costa milazzese. Si avvicina a due ragazze, cerca di dire qualche parola nel suo italiano ancora troppo incerto. Le ragazze si dimostrano cautamente diffidenti. 

Ma Miah ha la faccia simpatica e buona, le ragazze si sciolgono e lui tira fuori un album di fotografie: ritratti della sua famiglia lontana, dei suoi figli, di sua moglie. È per loro che è venuto in Italia, è per loro che ogni giorno attraversa le spiagge assolate e il lungomare splendente di uno dei posti più belli della Sicilia. È loro che sogna guardando nostalgico le Isole Eolie. 

Le ragazze provano a farsi capire, con le parole, con le espressioni, con i gesti. Scherzano insieme e ridono di gusto. Passa un po’ di tempo dal giorno delle presentazioni. Miah è per strada e vede una delle due ragazze a cui, tra una risata e l’altra, aveva aperto il suo cuore affidato a un prezioso album fotografico. Lei lo riconosce, si salutano calorosamente. Scambiano poche parole e ampi gesti con la gioia di condividere quella simpatia nata dal nulla, perché a volte basta poco per entrare in empatia anche con persone sconosciute. 

La ragazza lo invita a bere un caffè, parlano e ridono…diventano amici. Con le due giovani donne inizia a consolidarsi un’amicizia forte e sincera. Un trio che a qualcuno potrebbe sembrare inusuale o addirittura bizzarro, ma che invece rappresenta il collante di tre storie di vita che si incrociano e che creano qualcosa di puro e di esemplare: due ragazze e un amico che viene dall’altra parte del mondo, amici sinceri…amici per sempre. 

Organizzano una gita sulla neve. Miah non l’ha mai vista la neve, non l’ha mai toccata ed è emozionato e gioioso come un bambino. Gioca, scivola, annaspa. Si diverte e ride come se avesse trovato la dimensione familiare di casa sua, oltre le montagne, oltre i continenti, oltre gli oceani, proprio in Sicilia, nella nostra terra. 

Dopo qualche anno Miah ha il primo serio problema di salute: scopre di avere il diabete. Ancora una volta le sue amiche lo aiutano e gli stanno vicino. Insieme a lui imparano persino a usare l’insulina. Miah non è in formissima ma continua a lavorare sodo tutto il giorno, senza sosta. La sua famiglia è l’unico pensiero fisso, l’unica certezza, l’unica speranza, cullata dal panorama mozzafiato di Capo Milazzo e della baia del Tono. Lavora incessantemente, vende le sue rose fuori dai locali sotto la pioggia, con il freddo, e piccoli oggetti sulle spiagge estive, con il caldo torrido. La gente ormai lo conosce e gli si affeziona: Miah è dolce, educato per nulla invadente, non chiede niente, non insiste, spesso si ferma anche solo per scambiare qualche chiacchiera sorridendo.

Le ragazze conosciute in spiaggia diventano un punto fermo della sua vita, gli vogliono un gran bene. Lo invitano a cena, a casa, Miah diventa un amico di famiglia. Nel 2016 il traguardo più ambito: l’uomo che viene da lontano ottiene il permesso di soggiorno. È un giorno memorabile, Miah festeggia, è davvero felicissimo. Finalmente le serate fuori, sotto la pioggia, davanti ai ristoranti finiscono. Trova un lavoro meno precario, con uno stipendio fisso, finalmente!!! Diventa un badante, un ottimo badante, comprensivo e sorridente. Una delle sue giovani amiche gli regala una bici, per spostarsi meglio, senza affaticarsi eccessivamente. Dopo 2 anni di stipendi un’altra emozione travolgente: Miah riesce a tornare in Bangladesh dalla sua famiglia, dove rimane qualche mese. Dopo tanta gioia, la bella storia di Miah si inceppa, subisce un brusco scossone: l’epilogo devia dai binari di una serenità fatta di lavoro e colma di speranza.

Settembre 2019, l’amica milazzese (ormai storica)…la ragazza che lo ha fatto sentire a casa, che lo ha aiutato in mille modi, che gli ha regalato la bicicletta, trova lavoro in una città del nord. Un giorno Miah la chiama, sta male, è stato ricoverato in ospedale. Lo sottopongono a tutte le indagini del caso. La diagnosi è tremenda: ha un cancro senza scampo, ormai in fase terminale. Gli resta pochissimo da vivere: niente più sorrisi, niente più speranze, niente più tramonti sulla marina Garibaldi, con lo sguardo perso tra Vulcano e Lipari. La sua amica è sconvolta, lo chiama ogni giorno, gli sta vicino come può e gli consiglia di tornare in Bangladesh, per morire tra le carezze dei suoi affetti più cari. 

Per aiutarlo, lancia una raccolta fondi. Milazzo si mobilita. La generosità diventa contagiosa: riescono a raccogliere 13 mila euro in poco tempo. Miah peggiora, sogna la sua terra e vorrebbe che accogliesse le sue spoglie: desiderio e conforto di ogni uomo che arriva al “capolinea”. 

È il 10 novembre, l’uomo delle rose non fa in tempo. Muore, a 42 anni in quel paese lontano, quell’angolo bellissimo della Sicilia, tra persone che lo hanno accolto non come straniero da emarginare, ma come amico, come figlio, come fratello. 

La giovane ragazza conosciuta sulla spiaggia, la stessa ragazza che, per anni, ha condiviso con lui tappe fondamentali di una vita breve e faticosa da venditore di rose e da uomo gentile, lo celebra su Facebook: “Ciao amico mio, sei arrivato da clandestino, te ne sei andato da milazzese”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Multa dai 60 ai 300 euro per chi getta i mozziconi di sigarette, il comune diventi da esempio alla Sicilia

    Cronaca

    MONREALEForse perché sono piccoli la gente crede che siano innocui, ma è uno dei rifiuti più inquinanti al mondo, sto parlando dei mozziconi di sigarette. Contengono 4000 sostanze tossiche e se buttati a terra inquinano quals..

    Continua a Leggere

  • Scuola, Open day il 21 gennaio alla Veneziano-Novelli

    Cronaca

    MONREALE - Il 21 gennaio alla Veneziano-Novelli si svolgerà l'Open day. In occasione di questo ormai tradizionale appuntamento i partecipanti potranno visitare i locali scolastici e vivere attivamente quanto la scuola offra in termini di percors..

    Continua a Leggere

  • Strage Portella della Ginestra, morta Concetta Moschetto una tra gli ultimi sopravvissuti

    Cronaca

    PIANA DEGLI ALBANESI - Era sopravvissuta alla strage di Portella della Ginestra. È morta Concetta Moschetto, la donna di Piana degli Albanesi era reduce di una delle pagine più nere del Novecento italiano: la prima strage dell'Italia repub..

    Continua a Leggere

  • Messa in sicurezza del torrente Corleone, in arrivo 300 mila euro

    Cronaca

    CORLEONE - L’Ufficio del Genio civile di Palermo ha impegnato 300 mila euro per un intervento urgente sul torrente Corleone, che attraversa il centro abitato. La somma servirà a mettere in sicurezza una parte dell’argine destro del corso d..

    Continua a Leggere

  • A Casa Cultura “Viaggio musicale lungo le vie diverse del mondo”

    Cronaca

    MONREALE - “Viaggio musicale lungo le vie diverse del mondo..

    Continua a Leggere

  • “LA NOTTE DEI LICEI CLASSICI”, e il Liceo “Basile-D’Aleo” di Monreale magicamente si trasforma in un eccellente teatro (FOTO)

    Cronaca

    [gallery ids="131588,131589,131590,131591,131592,131593,131594,131595,131596,131597,131598,131599,131600,131601,131602,131604"] MONREALE - Parlare male della scuola italiana è un luogo comune, un facile esercizio la cui pratica è, purtroppo,..

    Continua a Leggere

  • Monta la protesta in via Adragna, “la strada della vergogna”

    Cronaca

    MONREALE - Una situazione “drammatica” è quella che vivono ormai da anni i residenti di via Adragna, una strada che a definirla tale ci vuole davvero coraggio. https://www.facebook.com/FiloDirettoweb/videos/16432134150850..

    Continua a Leggere

  • Paura a San Martino delle Scale, branco di cani aggredisce un gruppo di passanti

    Cronaca

    Attimi di paura questa mattina a San Martino delle Scale dove un gruppo di cani ha aggredito un gruppo di persone. La vicenda si è consumata in contrada Rinazzo. Una gruppo di persone che passava dalla zona si è visto attaccare da un gruppo di cani randagi che sono soliti stazionare nella zona ..

    Continua a Leggere

  • Ispezione al Comune di Partinico, rischio scioglimento per possibili infiltrazioni

    Cronaca

    Il Comune di Partinico è a rischio scioglimento. L'ultima parola l'avrà la Commissione ispettiva inviata dal Ministro dell'interno per accertare se effettivamente l'attività amministrativa dell'ente sia stata condizionata. Partinico è attualmente amministrata da una Commissione che si è inse..

    Continua a Leggere

  • “Sei un maledetto vecchio …”, la Polizia chiude casa di riposo a una monrealese

    Cronaca

    Aveva perpetrato una serie di azioni vessatorie e mortificanti nei confronti, in particolare, di un anziano degente, peraltro sofferente e disabile. E così è stata chiusa dalla Polizia di Stato, in seguito ad un’ordinanza emessa dal Comune di Palermo, la struttura denominata “AN..

    Continua a Leggere

  • Scompare un ragazzo a Palermo, trovato morto sotto il ponte Oreto

    Cronaca

    Era scomparso da casa da 24 ore ed è stato trovato morto questo pomeriggio sotto il ponte Oreto. Il corpo senza vita d A.P., 30 anni, è stato trovato senza vita. Da ieri mattina era scomparso dalla sua casa nel quartiere Oreto, a Palermo. Il corpo del giovane, che probabilmente si è gettat..

    Continua a Leggere

  • Monreale, incidente sulla circonvallazione: torna a casa il giovane di 17 anni

    Cronaca

    MONREALE - Sta bene G. M., il ragazzo di 17 anni rimasto vittima ieri sera di un brutto incidente sulla circonvallazione di Monreale. Il giovane, originario di Pioppo, viaggiava a bordo di un ciclomotore quando si è scontrato contro una vettura...

    Continua a Leggere

  • Derattizzazione alla media Morvillo, domani scuola chiusa

    Cronaca

    MONREALE - Domani verrà chiusa la scuola media dell’I.C.S. “Francesca Morvillo” di via Biagio Giordano 10. È stata emessa nella tarda mattinata  di oggi l’ordinanza sindacale. La chiusura ..

    Continua a Leggere

  • Dolore ad Altofonte per l’ultimo addio a Marco La Barbera

    Cronaca

    [gallery ids="131424,131425,131426,131427,131428,131429,131430"] ALTOFONTE - Una chiesa stracolma di persone ha atteso questo pomeriggio l’arrivo del feretro di Marco La Barbera, il giovane di 31 anni rimasto

    Continua a Leggere

  • Cacciano nella riserva della Pizzuta, denunciati quattro cacciatori

    Cronaca

    PIANA DEGLI ALBANESI E SANTA CRISTINA GELA - I Carabinieri delle stazioni si Santa Cristina e Piana degli Albanesi, con il supporto di personale del Corpo Forestale Regionale hanno eseguito diversi servizi finalizzati al contrasto del fenomeno del bracconaggio ed al cont..

    Continua a Leggere

  • Traffico illecito di rifiuti nel Palermitano, 13 misure cautelari e 146 indagati

    Cronaca

    Con le accuse di traffico illecito di rifiuti, emissione di fatture false e occultamento di documentazione contabile, il gip del tribunale di Palermo ha emesso altre 13 misure cautelari, obbligo di firma e interdittive, a carico di altri imprenditori del settore e raccoglitori di ferro, i cosiddetti..

    Continua a Leggere

  • Incidente stradale in Circonvallazione, ferito un uomo a bordo di una moto

    Cronaca

    [gallery ids="131359,131360,131361"] MONREALE - Incidente stradale lungo la Circonvallazione di Monreale questo pomeriggio.  L'incidente si è verificato all'altezza del semaforo che si trova all'incrocio con via Venero. Una persona a bordo di una moto, di cui ancora non si conoscono le g..

    Continua a Leggere

  • A Pioppo nascerà un cimitero, il Consiglio chiamato (di nuovo) a votare la variante al PRG

    Cronaca

    Si riunirà lunedì 27 gennaio alle 17.30 il Consiglio comunale del Comune di Monreale. Tra i punti all'ordine del giorno discussi dai consiglieri c'è quello relativo al cimitero c..