Monreale: Violenza sulle donne: “quando è codice rosso”. Focus sulle donne straniere

Convegno organizzato per la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, interverranno il sostituto procuratore Fabiola Furnari, il Sociologo Francesco Pira, gli assessori regionali Bernardette Grasso e Antonio Scavone

MONREALE – Il 25 novembre è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne stabilita dall’assemblea generale delle Nazioni Unite il 17 dicembre del 1999, con la risoluzione 54/134. 

Ricevere uno schiaffo o una spinta, essere attaccata o minacciata verbalmente, venire controllata costantemente e in modo soffocante dal partner, vedersi negato l’accesso alle risorse economiche dal marito o dal compagno, essere costretta ad avere un rapporto sessuale contro la propria volontà. Stalking, anche nella sua versione “cyber”, violenza psicologica, offline e online. Sono solo alcuni esempi di cosa sia la violenza sulle donne, una violazione dei diritti umani tra le più diffuse e persistenti secondo l’ONU.

A Monreale, lunedì 25 novembre, alle ore 16.00, presso il Palazzo Arcivescovile di Monreale si terrà il convegno sul tema: Violenza sulle Donne: quando è “codice rosso” Focus sulle donne straniere, voluto fortemente dall’Associazione “Donna Attiva” di Monreale e dalla Caritas Diocesana dell’Arcidiocesi di Monreale, in collaborazione con l’Associazione Siciliana della Stampa – Commissione Pari opportunità, l’Arcidiocesi di Monreale e il Comune di Monreale.

Il progetto è frutto della collaborazione tra l’Associazione “Donna Attiva” e la Caritas Diocesana dell’Arcidiocesi di Monreale, che hanno aperto per il territorio diocesano uno sportello nei locali del Complesso di San Gaetano dove un team di professioniste (un avvocato, una assistente sociale ed una psicologa) accolgono le richieste di aiuto delle donne in difficoltà e li orientano sui percorsi da intraprendere per la loro risoluzione.

Dopo i saluti da parte di S.E. Mons. Michele Pennisi, Arcivescovo di Monreale, che ha incoraggiato l’iniziativa, e di Alberto Arcidiacono, Sindaco di Monreale, ci terranno gli interventi di Bernardette Grasso, Assessore regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica, di Antonio Scavone, Assessore regionale alla famiglia e di Maria Letizia Di Liberti, Dirigente Assessorato alla Famiglia. Quindi verrà presentato il libro “Donne Crocifisse” di Don Aldo Buonaiuto, con la Prefazione di Papa Francesco. Sarà presente l’Autore e saranno tenute relazioni da Fabiola Furnari, Sostituto Procuratore presso la Procura Generale di Caltanissetta, su “Strumenti di contrasto alla violenza sulle Donne: criticità e progressi fino al codice rosso” e da Francesco Pira, Sociologo e Docente di comunicazione e giornalismo presso l’Università di Messina sul tema “La Violenza Sulle Donne narrata dai media e postata sui social”.

Saranno inoltre letti alcuni brani tratti dal libro, a cura degli studenti del Liceo Scientifico “Emanuele Basile- Mario D’Aleo”di Monreale.

A moderare l’evento sarà Ina Modica, giornalista, presidente regionale del comitato Pari Opportunità dell’Associazione regionale della Stampa e presidente dell’Associazione Donnattiva che con la Caritas ha istituito il Centro di Ascolto “Donna”  dove operano l’avvocato Rosaria Messina, l’assistente sociale Angela Ganci e la psicologa  Teresa Pupella.  Il Convegno è patrocinato da: Ordine dei Giornalisti di Sicilia, dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati della Provincia di Palermo, dall’Ordine dei Psicologi della Regione Sicilia e dall’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia, che hanno assegnato dei crediti.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.