Accessori per impianti elettrici: dalle fascette di plastica alle etichettatrici per cavi

L’impianto elettrico è fondamentale per portare elettricità in un appartamento, in un ufficio e in una qualsiasi struttura. Serve per garantire tanto l’illuminazione quanto il funzionamento di dispositivi elettronici ed elettrodomestici. Le basi per realizzare un buon impianto sono una messa a terra perfetta e un progetto ragionato da seguire accuratamente, rispettando la norma CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano) 64-8 e la variante V3. Nella realizzazione di un impianto c’è bisogno di materiali e strumenti appositi, come cavi, cacciaviti e trapano, tronchesi, ma anche cemento. Oltre a ciò, è opportuno scegliere con cura anche determinati accessori, come le fascette e le etichettatrici per cavi, che si riveleranno altrettanto fondamentali per portare avanti un lavoro preciso e organizzato al meglio. 

Le fascette di plastica per i cavi

I cavi devono essere a norma e presentare ciascuno una diversa e precisa colorazione. Per il conduttore di protezione, vale a dire il cavo di messa a terra, sono previsti il giallo e il verde, mentre a quello neutro è stato destinato il blu.

Un uso corretto dei cavi presuppone il rispetto di tutte le norme relative e la capacità di saperli maneggiare. A ciò si aggiunga che utilizzare l’accessorio giusto per un cavo elettrico facilita il lavoro e lo rende più ordinato. Le fascette di plastica, per esempio, servono per fasciare e raggruppare i cavi in una porzione minima di spazio. Larghe qualche millimetro, le fascette hanno un lato dentellato: un’estremità viene fatta passare in un’apertura rettangolare che si trova all’altra estremità, rendendo possibile stringere la presa ma non allentarla – in tal modo, non si rischia che la fasciatura si apra. Ciò comporta che spesso esse debbano essere tagliate con le apposite pistole per essere aperte; tuttavia, in commercio si trovano anche versioni riutilizzabili. 

È possibile, in alcuni casi, scegliere il colore delle fascette. I prezzi dei prodotti dipendono soprattutto dai materiali, ma si parla in ogni caso di costi piuttosto contenuti: le fascette di plastica sono le più economiche, così come quelle di nylon. 

Etichettatrici e altri accessori

L’etichettatrice per cavi è un dispositivo per stampare etichette applicabili ai cablaggi. Utilizzano carta con un’estremità adesiva che viene avvolta attorno al cavo e sono dotate di tastiera. A seconda del modello possono utilizzare il Wi-Fi, collegamenti USB oppure altri strumenti Plug-and-Play. Le etichette realizzate hanno una buona risoluzione e resistono allo sbiadimento, quindi non è un problema se i cavi vengono maneggiati spesso. Resistono anche alla caduta, hanno custodie protettive e sono facili da usare. 

Per quanto riguarda le guaine e i nastri per i cavi, se ne trovano di tutti i prezzi. Il rack per stoccaggio di cavi e l’erogatore servono per mantenere e per distribuire bobine di cavi e di fili. Un altro esempio del variegato mondo degli accessori per impianti e materiale elettrico sono i prodotti per terminazioni e lame.

Ci sono tante cose da poter acquistare, insomma: per orientarsi più agevolmente in questo mondo può risultare comodo rivolgersi a siti di e-commerce completi, con molta scelta e organizzati per categorie, come RS Components. In questo modo, è possibile studiare e scegliere i prodotti più adatti in tutta calma, comodamente seduti al PC o con il proprio dispositivo mobile. Una volta deciso, sarà sufficiente aggiungere i prodotti scelti al carrello e procedere con l’acquisto.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.