Taibi: “Sul randagismo avviato già un percorso, firmato un protocollo con l’Asl per la sterilizzazione gratuita”

“L’amministrazione è sensibile alla problematica del randagismo. Già individuate le somme per intervenire”

MONREALE – “Alla ”ricetta” che propone Costantini l’amministrazione stava già lavorando da tempo”. Lo precisa l’assessore della giunta monrealese Nicola Taibi, dopo l’annuncio giunto ieri dal presidente della Commissione Bilancio.

Fabio Costantini – Movimento 5 Stelle

Costantini, in particolare, ieri aveva dato notizia (LEGGI ARTICOLO) di una “ricetta” messa a punto dal gruppo di lavoro consiliare che prevede la realizzazione di un rifugio comunale temporaneo, che possa essere anche adibito ad ambulatorio veterinario, mediante l’adeguamento di un immobile di proprietà del Comune, successivo affidamento ad associazione animalista del servizio di cattura dei cani vaganti e loro gestione, e infine inoculazione del microchip e sterilizzazione dell’animale, con conseguente reinserimento nel territorio (in tutti quei casi consentiti dalla legge).
“Se avesse detto: ‘siamo d’accordo con l’amministrazione’ saremmo stati d’accordo – dice Taibi – ma se dice di avere lui la ricetta è doveroso fare questa precisazione”. “Abbiamo già firmato un protocollo con l’Asl per quanto riguarda la sterilizzazione gratuita al canile di Palermo – aggiunge l’assessore monrealese – . Il Comune di Monreale si farà carico di prendere l’animale dalla strada e di trasportarlo in uno stallo in cui ricoverarlo dopo la sterilizzazione”.
L’intitolazione alla Commissione del provvedimento annunciato da Costantini, che guida la stessa commissione per lo più composta da membri dell’opposizione, sarebbe stata per Taibi una scorrettezza politica. “L’amministrazione – conclude Taibi – è sensibile alla problematica del randagismo”.

Sull’argomento anche il consigliere comunale Rosario Ferreri (La Nostra Terra) precisa la sua posizione: “Da vicepresidente della II Commissione ho firmato l’atto di indirizzo sul randagismo da presentare in consiglio comunale proprio perché già concordato con la maggioranza. Nessuna nuova ricetta ma una presa d’atto di un percorso già avviato e concertato con l’amministrazione Arcidiacono”

LEGGI ANCHE:

Monreale, 25.000 € contro il randagismo: rifugio comunale e affidamento della cattura e gestione dei cani ad associazione animalista

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.