Monreale, 25.000 € contro il randagismo: rifugio comunale e affidamento della cattura e gestione dei cani ad associazione animalista

La proposta avanzata dalla Commissione Bilancio, Costantini: “Una soluzione per il territorio monrealese”

MONREALE – Realizzazione di un rifugio comunale temporaneo (che possa essere anche adibito ad ambulatorio veterinario) mediante l’adeguamento di un immobile di proprietà del Comune, successivo affidamento ad associazione animalista del servizio di cattura dei cani vaganti e loro gestione, e infine inoculazione del microchip e sterilizzazione dell’animale, con conseguente reinserimento nel territorio (in tutti quei casi consentiti dalla legge).

È questa la ricetta che la Commissione Bilancio, presieduta da Fabio Costantini, ha elaborato per contrastare il fenomeno del randagismo, molto diffuso nel territorio comunale.

Un’operazione che costerebbe per il 2019 circa 25.000 €, reperibili all’interno del bilancio comunale e che, fa sapere Costantini, “ha trovato il favore e la condivisione del Comandante Marulli e del Dirigente Ing. Busacca, i quali fronteggiano quotidianamente e con estrema difficoltà il fenomeno del randagismo”.

La proposta verrà portata in consiglio comunale, affinché venga poi adottata dall’amministrazione, e verrà affiancata alla proposta di convenzione col canile di Palermo per la sterilizzazione, a titolo gratuito, dei randagi del territorio di Monreale.

Il progetto è emerso, sottolinea Costantini, in seno a tutta la Commissione Bilancio, e porta la firma anche dei Consiglieri R. Ferreri, G. Di Verde, G. Lo Coco (ai quali si è unito anche il Cons. G. Vittorino).

1 Commento
  1. messina scrive

    E’ un iniziativa legata alla sicurezza di noi cittadini che ci spostiamo con macchine e soprattutto bici, in questo caso quando i cani hanno la prole tendono a diventare molto aggressivi Grazie

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.