I Giardini Normanni, tra ryad, agdal, Genoardo

Cultura, arte, architettura all’epoca degli arabi: se ne discute a Monreale

MONREALE – Si terrà questa mattina, nell’aula consiliare di Monreale, alle ore 10,30, una tavola rotonda sul tema dei “Giardini Normanni”.

Tra storia e attualità, un viaggio alla ricerca di quanto rimane dei parchi che caratterizzavano la Palermo di Federico II, proposto dall’associazione Archeoclub Sicilia, in collaborazione con l’istituto Platone e con il MAM (Museo artistico del mosaico) di Monreale.

Il titolo dell’incontro è «I parchi normanni. Tipologie di giardini (ryad, agdal, Genoardo)»,  e verrà moderato dalla dr.ssa Antonietta Spadaro.Parteciperanno al dibattito l’arch. Matteo Scognamiglio (sul Parco vetus di Maredolce) e l’arch. Raffaele Savarese (sul Genoardo del Palazzo reale di Palermo e il Parco Nuovo di Altofonte).

«Per il secondo anno consecutivo – dice Anna Capra, presidente di Archeoclub Sicilia ODV – la nostra associazione collabora alla stagione culturale del MAM di Monreale, con cui è stato firmato un protocollo d’intesa. In particolare, alla luce dell’itinerario arabo-normanno, di cui fanno parte Palermo e Monreale, si è ritenuto utile approfondire tematiche relative alla cultura, all’arte, all’architettura di quell’epoca, risalendo alle influenze persiane e marocchine sui giardini dei Parchi reali normanni palermitani. Praticando il valore della solidarietà, Archeoclub Sicilia ha voluto, inoltre, offrire agli studenti, ai giovani, ai partecipanti disoccupati, un ulteriore strumento di conoscenza del mondo del lavoro, presentando l’esempio di due giovani e coraggiosi imprenditori del territorio». 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.