Oggi è 13/11/2019

Cultura

Dall’autobus di Rosa Parks a quello di Alessandria: scene di ordinaria intolleranza

C’è un clima di crescente intolleranza, di razzismo latente o esplicito, ancora più enfatizzato dal silenzio di tanti cittadini

Pubblicato il 9 novembre 2019

Dall’autobus di Rosa Parks a quello di Alessandria: scene di ordinaria intolleranza

Molti sconoscono la storia di Rosa Parks, la sarta statunitense di colore che, stanca dopo una lunga giornata di lavoro, si rifiutò di alzarsi dal posto che aveva occupato, in un autobus riservato ai bianchi. Per tale ferma e legittima opposizione venne arrestata e messa in prigione. 

Intorno a questa figura di donna nera, che nel 1955, con un gesto semplicissimo, diede il via alla reazione di massa dei neri a Montgomery, sono nate e si sono sviluppate tutte le altre realtà di protesta, contro le iniquità di un sistema sociale tremendamente ingiusto. 

Il comportamento coraggioso di Rosa Parks diventò la scintilla della protesta degli afroamericani. Un personaggio semplice, che divenne la chiave di volta di un periodo storico che ha ispirato e ispira ancora oggi la letteratura mondiale. 

Dopo i fatti di Montgomery, la società americana e quella mondiale iniziarono a cambiare: una nuova onda rivoluzionaria e democratica riuscì a travolgere, con impeto, le storture di una società ottusa e discriminante.

Quante conquiste da allora!!!

Quanti diritti depredati, offesi e calpestati diventarono finalmente realtà!!!

La democrazia è un esercizio quotidiano talmente semplice, da divenire una facile abitudine. Essa, spesso, è così scontata che finisce per fare da contraltare a piccoli e grandi campanelli d’allarme che dovrebbero allertare, ma che in realtà vengono puntualmente sottovalutati e considerati amenità su cui sorvolare.

Uno di questi tintinnii sinistri proviene, quasi agli albori di un 2020 che si annuncia già carico di inquietudine, da un autobus italiano, esattamente come da un autobus americano, 64 anni orsono, partì, al contrario, quella luminosa e ribelle scintilla di libertà che travolse il mondo.

Alessandria, Novembre 2019

Una mamma e una bambina di circa 7 anni salgono su un bus di linea. Sono nere…la piccola prova ad occupare un posto libero, vicino ad una signora anziana, ovviamente bianca, italiana, normale. La signora guarda la bambina e incredibilmente la rimprovera, dicendole: “NO NO TU QUI NON TI SIEDI!” 

Vittoria Aneto, consigliere comunale (di area dem), intima alla donna di far sedere la bambina, ma lei insiste e ribatte, in modo arrogante, le dice di farsi gli affari  suoi. La madre della piccola sembra mortificata, rassegnata, vergognata, guarda a terra e non dice nulla. 

A quel punto la consigliera alza la voce suggerendo, in malo modo, alla signora di fare sedere immediatamente la bambina ed esortandola a vergognarsi. La signora a quel punto fa sedere la piccolina, ma continua a borbottare e a guardarla schifata. Tutte le persone sull’autobus guardano, in parte compiaciute, in parte no…nessuno osa dire nulla. 

Bene, chiunque provi a semplificare, giustificare, negare, ovattare la realtà, distrugge inesorabilmente un frammento di giustizia, un microgrammo di democrazia, un pizzico di umanità. Perché queste sono scene di ordinaria intolleranza, che chiunque stia minimamente attento al mondo può cogliere con gli occhi, con le orecchie…può sentire nell’aria. Magari non così esplicite, più soffuse, stemperate in una parola scortese, in uno sguardo schifato, in un gesto sgarbato… ma ci sono, esistono, quotidianamente, intorno a noi, dentro di noi.

Se poi l’inopportunità e la scorrettezza superficiale di certi comportamenti viene sottolineata da qualcuno, c’è subito qualcun altro che risponde sempre alla stessa maniera, con il solito ritornello stanco, buono per tutte le occasioni: “con tutti i problemi che ci sono in Italia!”, “Non sono razzista però…”, “stiano a casa loro, che noi abbiamo già i nostri guai!”. Espressioni di rabbia ostentata, di negazione, di scherno e di complicità nei riguardi del clima di crescente intolleranza, di razzismo latente o esplicito, ancora più enfatizzato dal silenzio dei più. 

Quel girarsi dall’altra parte di tante persone comuni è diventato il nostro modo di agire usuale, e quelle stesse persone che notiamo abbassare lo sguardo e far finta di non badare alle porcherie che la realtà sbatte in faccia a tutti, siamo semplicemente noi, chiusi nel nostro individualismo senza gioia e senza condivisione. 

Queste sottigliezze di un comportamento comune ormai radicato, diventano un atteggiamento serpeggiante che ci accomuna, che ci riguarda e di cui spesso non ci rendiamo conto. 

Se solo ci osservassimo dall’esterno, se solo ci guardassimo tra vent’anni, chissà se proveremmo un filino di vergogna per questo modo di agire amorfo che, in talune situazioni si tinge, a tratti, del cupo e odioso colore dell’omertà. Il meccanismo subdolo e perverso che noi siciliani (e non solo noi) abbiamo conosciuto e continuiamo a conoscere fin troppo bene.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale: “Dateci l’acqua, vogliamo pagarla, non ci penalizzate per i pochi coinquilini morosi”

    Cultura

    MONREALE - “L’erogazione dell’acqua ci è stata ridotta al minimo”. “Spesso la pressione è talmente bassa che non arriva in casa”. “Non possiamo rimanere senza acqua per colpa di alcuni condòmini morosi”. “I miei genitori sono..

    Continua a Leggere

  • E’ il nostro oro verde, domenica la Sagra dell’Olio del Parco ad Altofonte

    Cultura

    La sagra dell’Olio del Parco ad Altofonte domenica 17 novembre 2019. In programma degustazioni delle tradizionali "vastedde" con l’olio, visite guidate ai frantoi del territorio e mercatini artigianali. Un evento realizzato grazie alla Pro Loco di Altofonte e il comune. Altofonte è una citta..

    Continua a Leggere

  • I Giardini Normanni, tra ryad, agdal, Genoardo

    Cultura

    MONREALE - Si terrà questa mattina, nell’aula consiliare di Monreale, alle ore 10,30, una tavola rotonda sul tema dei “Giardini Normanni”. Tra storia e attualità, un viaggio alla ricerca di quanto rimane dei parchi che caratterizzavano..

    Continua a Leggere

  • Condoni edilizi in attesa, i Comuni potranno affidare le pratiche ai Liberi professionisti

    Cultura

    MONREALE - Per smaltire le richieste di condono edilizio giacenti, i Comuni della Sicilia potranno affidare le pratiche ai liberi professionisti. Lo prevede la delibera 383/2019 della Regione Siciliana. La Giunta regionale ha approvato ..

    Continua a Leggere

  • Furto all’Università di Palermo, sangue ovunque, indaga la Polizia

    Cultura

    PALERMO - 


  • Bufera sul Commissariato di Partinico: 12 indagati tra poliziotti, vigilantes e civili (I NOMI)

    Cultura

    PARTINICO - E' bufera al Commissariato di Partinico dove risultano indagati 6 poliziotti, assieme ad altre tre persone e tre guardie giurate. Le accuse variano da porto d’armi concessi in cambio di denaro, refurtiva trafugata, denunce fatte ritirare e aggiustate, irregolarità persino in un a..


  • Monreale, la chiamata dal centro per l’impiego non arriva, ma loro si attivano e puliscono la città

    Cultura

    [gallery ids="123827,123828,123829,123830,123831,123832,123833,123834,123835,123836,123837,123838,123839,123840,123841,123842,123843,123844,123845,123846,123847,123848,123849"] MONREALE - A distanza di una settimana sono tornati per le strade ..


  • I giochi e le scommesse della mafia, scatta il sequestro a imprenditore di Partinico

    Cultura

    La Polizia di Stato ha eseguito un sequestro un’impresa individuale con sede in Partinico, attiva nel settore della ristorazione, di un’autovettura di lusso e di 6 rapporti finanziari, per un valore complessivo di circa 400 mila euro. Il provvedimento è stato eseguito dagli agenti della..


  • PalerMobilità, la nuova app per acquistare i biglietti di bus, tram e strisce blu

    Cultura

    PALERMO - Dopo vari tentativi, poi falliti nel corso degli anni, l’Amat e il comune di Palermo ci riprovano creando una nuova app che permetterà di acquistare i biglietti dei bus, dei tram e i biglietti per i parcheggi a pagamento. Tutto qu..


  • Rally: l’equipaggio Ferreri/Polizzi si aggiudica il titolo italiano assoluto TRZ del primo raggruppamento

    Cultura

    [gallery ids="123683,123684,123685,123686,123687,123688,123689,123690,123691,123692,123693"] Chieri (Torino) - Ancora un importante titolo per l'equipaggio Ferreri/Polizzi della scuderia rally PS Start di Partinico. La coppia formata dal pilota monrealese Francesco Ferreri e dal navigatore nis..


  • Trofeo Costa Gaia Conad CUP, Monreale premierà le squadre di serie A: Roma, Parma, Sampdoria e Genoa

    Cultura

    PALERMO - Comincia a dicembre il 33esimo Torneo di Calcio Giovanile Costa Gaia Conad CUP 2019/2020. Tra le società partecipanti anche squadre professioniste di serie A come Roma, Parma, Sampdoria e Genoa.


  • Il porticciolo Bandita dagli anni d’oro a terra di nessuno. I volontari lo ripuliscono

    Cultura

    [gallery ids="123643,123642,123641,123640,123639,123638,123637,123636,123627,123626,123621,123619,123617,123625,123623"] PALERMO - Il porticciolo Bandita un tempo, negli antichi anni dell’epoca Liberty palermitana, a cavallo tra il peri..


  • Maltempo, domani allerta arancione. Scuole chiuse in alcuni comuni

    Cultura

    PALERMO - Continua l’onda di maltempo sulla Sicilia. Per la giornata di domani, martedì 12 novembre, le scuole di ogni ordine e grado di alcuni comuni rimarranno chiuse. Il maltempo delle prossime ore sarà molto più pesante di quello di o..


  • Monreale, ok della giunta per la stabilizzazione di 7 lavoratori Asu

    Cultura

    MONREALE - “Una iniziativa assolutamente lodevole”: così il segretario aziendale della Cisl-Funzione Pubblica, Nicola Giacopelli, definisce l’approvazione da parte della giunta Arcidiacono dell’atto deliberativo che riguarda l’avvio del processo di stabiliz..


  • Il Bar Mirto una storia lunga quasi 80 anni

    Cultura

    [gallery ids="123570,123571,123572,123573,123575,123576,123577,123578,123579,123580,123581,123669,123670,123671,123672"] MONREALE - Il Bar Mirto è considerato un'istituzione dalla gente monrealese, soprattutto da chi ha avuto modo di conoscer..


  • Uragano Mediterraneo sulla Sicilia? Allerta arancione su Palermo

    Cultura

    Cresce l’allerta maltempo sulla Sicilia e su Palermo, dove da oggi pomeriggio la luminosità è drasticamente diminuita a causa dell’intensificarsi della nuvolosità che sta portando violente precipitazioni e temporali su molte zone del palermitano.


  • Strage di Nassiriya, Monreale ricorda il Vice Brigadiere Domenico Intravaia

    Cultura

    [gallery ids="123591,123592,123590,123589"] Era il 12 novembre 2003, l’esercito italiano era impegnato a Nassiriya nella missione di pace “Antica Babilonia”, quando un camion imbottito di esplosivo con un autista kamikaze si fece esplodere all’ingresso del campo militare italiano. Se foss..


  • Nasce “Il Mosaico” 2.0: “Avanti con gli impegni presi con gli elettori per il bene della città”

    Cultura

    Il movimento “Il Mosaico”, che attualmente sostiene il sindaco di Monreale Arcidiacono, si riorganizza e fonda le basi per diventare una forza di governo della città più strutturata e incisiva. Una sorta di Mosaico 2.0 è nato ieri nella seconda conferenza organizzativa del movimento che si è..