Oggi è 11/12/2019

Cultura

Liliana Segre: “Porto sul braccio il numero di Auschwitz, ho il compito di dare la parola a coloro che ottant’anni orsono non la ebbero”

Approvata la proposta di legge della senatrice Segre che istituisce una commissione contro il razzismo, l’odio e l’antisemitismo

Pubblicato il 31 ottobre 2019

Liliana Segre: “Porto sul braccio il numero di Auschwitz, ho il compito di dare la parola a coloro che ottant’anni orsono non la ebbero”

“Porto sul braccio il numero di Auschwitz e ho il compito non solo di ricordare, ma anche di dare, in qualche modo, la parola a coloro che ottant’anni orsono non la ebbero. Ho conosciuto la condizione di clandestina e di richiedente asilo; ho conosciuto il carcere; ho conosciuto il lavoro operaio, essendo stata manodopera schiava minorile in una fabbrica satellite del campo di sterminio. Non avendo mai avuto appartenenze di partito, svolgerò la mia attività di senatrice senza legami di schieramento politico e rispondendo solo alla mia coscienza.
Una sola obbedienza mi guiderà: la fedeltà ai vitali principi ed ai programmi avanzatissimi – ancora in larga parte inattuati – dettati dalla Costituzione repubblicana”.

Questo è il discorso che Liliana Segre ha pronunciato in occasione del voto di fiducia al governo Conte. Un discorso chiaro, limpido, intenso, pregno di quei valori civili e morali che sottolineano l’autorevolezza e lo spessore etico di una persona, di una donna, di una sopravvissuta che ogni volta riesce a calamitare la rispettosa, ammirata e composta reazione di tutti. Ogni volta che apre bocca pubblicamente, intorno a questa straordinaria donna si condensa un irreale e commosso silenzio che puntualmente sfocia in applausi bipartisan, solidali e partecipati.

Sorprendentemente, in pochi minuti, la senatrice Segre riesce sempre a ricordare all’Italia l’essenza autentica della memoria, la forza del vero impegno, il valore della responsabilità e il peso specifico che può assumere ogni singola parola.

L’ennesima standing ovation si è verificata ieri sera in Senato, quando con 151 voti a favore, è stata approvata la proposta di legge della Senatrice, prima firmataria, che istituisce finalmente una commissione contro il razzismo, l’odio e l’antisemitismo.

Dopo il voto, il senato le ha dedicato un meritato e doveroso tributo, fatto di solidarietà e vicinanza calorosa a quelle idee che non possono configurarsi come mere posizioni politiche e personali ma come il vessillo più elevato che ogni società deve ostentare qualora intenda definirsi realmente civile e aperta al mondo.

Novantotto senatori, però, sono rimasti impassibili nei banchi, in una immobilità che è sembrata inadeguata nella sua fredda staticità: senza applausi, senza vicinanza solidale, senza apprezzamenti evidenti. Un gruppo di politici che, malgrado lo spessore dell’Interlocutrice, malgrado la portata di un provvedimento che può considerarsi giusto e imparziale, hanno comunque scelto di astenersi.

Novantotto senatori della Lega, di Forza Italia e di Fratelli d’Italia che davanti alla memoria della Shoah e all’evidente riacutizzarsi di una nuova emergenza di odio xenofobo e antisemita, hanno preferito supportare la loro linea politica del “prima gli italiani” che, però, considerata la situazione oggettiva e lo spessore umano della Segre, sembra un filino incomprensibile, distante da un pensiero realmente libero, oggettivo e disinteressato. Un’astensione che appare incastrata nella tagliola di una retorica politica che mostra degli appigli di coinvolgimento solidale decisamente scarni, superficiali e piuttosto grossolani.

Contro questa presa di posizione non sono mancate, però, critiche provenienti anche dallo stesso centro-destra.

Mara Carfagna, di Forza Italia, ad esempio, ha voluto, con una dichiarazione pubblica, smarcarsi dalla decisione astensionista della triade Salvini-Meloni-Berlusconi, sottolineando la sua coinvolta vicinanza alle conquiste di civiltà costantemente supportate dalla Segre, più volte apprezzate in passato anche da Forza Italia, partito in cui la Carfagna ha sempre militato.

In realtà ci si chiede come dinnanzi a certi valori universali, a certe parole profonde, giuste e ben calibrate si possa rimanere impassibili e indifferenti. Come può un cuore che sente e che batte non avere un sussulto dinnanzi a certe esternazioni? Questo è un quesito a cui non riesco a dare una risposta che non sia banale.

L’unico commento che mi sento di esprimere è un sentito ringraziamento a Liliana Segre… grazie per esistere ancora in questo mondo sempre più deprivato e impoverito di valori in cui specchiarsi con orgoglio, grazie infinite per la difesa autentica della dignità e della civiltà di un intero Paese…che non può e non deve lasciarsi scivolare verso una deriva e un declino inesorabili, che sarebbero rovinosi per tutti.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • San Cipirello, open day all’IPSASR e all’ITA, prossimo incontro il 15 gennaio

    Cultura

    SAN CIPIRELLO - È iniziato stamattina l’Open Day dell’IPSASR e dell’ITA di San Cipirello, iniziativa per favorire l’orientamento degli alunni delle scuole medie del territorio. L’altro incontro si terrà mercoledì 15 gennaio dalle 15 ..

    Continua a Leggere

  • Open day, Liceo artistico D’Aleo sabato 14 dicembre apre le porte

    Cultura

    Sabato 14 dicembre dalle 9.00 alle 12.00, il Liceo Artistico Mario D’Aleo apre le porte a genitori e alunni delle c..

    Continua a Leggere

  • Monreale, la cittadinanza onoraria a Liliana Segre? Russo: “Per il senso e il valore delle radici della nostra città”

    Cultura

    MONREALE - La cittadinanza onoraria a Liliana Segre? La proposta è stata lanciata questa mattina da Tonino Russo, ex onorevole del Partito Democratico, ed è di quelle che l’amministrazione comunale dovrebbe valutare seriamente. Per l’alto valore simbolico e culturale che contiene. Ieri a Mi..

    Continua a Leggere

  • La “Bellezza Rivelata”: i tesori del Palazzo reale di Monreale aperti al pubblico

    Cultura

    MONREALE - Due sabati all’insegna della Bellezza per svelare e ri-velare uno dei siti fondativi di Monreale. Il 14 e il 21 dicembre si aprono le grandi porte del Palazzo reale di Guglielmo II a Monreale, accanto alle absidi della maestosa Ca..

    Continua a Leggere

  • Corleone, sequestro di beni per mezzo milione a Mario Salvatore Grizzaffi

    Cultura

    CORLEONE - Sequestrati beni per circa 500.000,00 euro a Mario Salvatore Grizzaffi e al suo nucleo familiare. Si tratta di un’abitazione, di un magazzino, localizzati nella provincia di Palermo, di un’autovett..

    Continua a Leggere

  • Randagismo, corsa contro il tempo, entro dicembre il comune dovrà assegnare una struttura

    Cultura

    MONREALE - C’è l’approvazione del consiglio comunale al contrasto randagismo, una proposta del M5s che è stata portata avanti e condivisa dalla Commissione Bilancio. Ora, invece, tocca all’amministrazione adottarla per predisporre an..

    Continua a Leggere

  • Rivoluzione nel Codice della strada, sì a monopattini e biciclette elettriche

    Cultura

    Da oggi i monopattini elettrici saranno equiparati alle biciclette e potranno circolare nel rispetto del Codice della Strada. Il provvedimento riguarda i monopattini e non gli scooter elettrici che restano vietati e possono circolare solo se muniti di carta di circolazione e assicurazione. Que..

    Continua a Leggere

  • Fiori d’arancio per Francesco Pampa, il sì in Cattedrale a Monreale oggi pomeriggio

    Cultura

      [gallery ids="127810,127812,127809,127808,127807,127811,127813,127820,127819,127821,127830,127833,127853,127852,127851,127849,127848,127847,127846"] MONREALE - Francesco Pampa e Matilde Cappuccio hanno giurato amore eterno nella magn..

    Continua a Leggere

  • Caro voli, la Sicilia mette dei pullman per far tornare gli studenti a Natale

    Cultura

    Il governo Musumeci tende una mano agli studenti siciliani che si trovano al Nord e che rischiano di non potere rientrare in Sicilia per il periodo natalizio, a causa delle proibitive tariffe aeree. Attraverso l’Azienda siciliana trasporti - una delle partecipate dalla Regione - saranno infatti me..

    Continua a Leggere

  • Allunga le mani durante la visita, medico arrestato per violenza sessuale

    Cultura

    Questa mattina , la Polizia di Stato ha proceduto, in  provincia, all’esecuzione di un’Ordinanza di Custodia Cautelare degli arresti domiciliari, nei confronti di un medico, indagato per il reato di violenza sessuale nei confronti di una donna. La misura è stata emessa dal GIP..

    Continua a Leggere

  • Open day, l’I.C.S. Guglielmo II apre le porte al futuro: da lunedì 16 a giovedì 19 dicembre

    Cultura

    MONREALE - “L’I.C.S. Guglielmo II apre le porte al futuro”. Con questo slogan il nostro istituto si appresta ad accogliere quanti volessero conoscere l’offerta formativa proposta per il triennio 2019-2022. Da lunedì 16 a giovedì 19 Dice..

    Continua a Leggere

  • A Monreale il culto secolare della “Madonna dell’Odigitria”, colei che indica la via

    Cultura

    La Madonna dell’Odigitria, colei che indica la via, è una icona-simbolo del retaggio bizantino che accompagna il territorio monrealese non soltanto per la splendida eredità musiva lasciata all’interno del Duomo Unesco. Il culto della Madonna dell’Odigitria, che a Monreale diviene importan..

    Continua a Leggere

  • Mercatini di Natale a piazza Castelnuovo, Armao: “Uno scempio”

    Cultura

    PALERMO - "Quella che si tiene a piazza Castelnuovo è solo la parodia di una città che ambisce ad essere riferimento culturale, un mix di provincialismo, sottocultura e cattivo gusto". Lo scrive su Facebook l'assessore alla regione Gaetano Arma..

    Continua a Leggere

  • Arrivano i venti freddi, possibili nevicate nel corleonese

    Cultura

    Nelle prossime ore sulla Sicilia è atteso un netto peggioramento del tempo a causa dell’avvicinarsi di un imponente fronte freddo proveniente dall’Atlantico che tenderà a rinforzare i venti settentrionali. Il vortice depressionario che si formerà al centro del Tirreno porterà venti di Mae..

    Continua a Leggere

  • La Quadrante portavoce di Più Europa. Ferrandelli: “Puntiamo su giovani amministratori locali e sulle competenze”

    Cultura

    Tre under 40 e a maggioranza femminile. Nominati i nuovi tre portavoce di +Europa scelti per organizzare e promuove l’iniziativa politica in Sicilia. Tra i tre portavoce c’è la monrealese Manuela Quadrante, l’etnea Chiara Guglielmino e il messinese ..

    Continua a Leggere

  • Contratto decentrato, Giacopelli (Cisl): “Un testo che può soddisfare i lavoratori e incidere sul miglioramento dei servizi”

    Cultura

    MONREALE - È stato raggiunto questa mattina a Villa Savoia l’accordo tra la delegazione sindacale e l’amministrazione comunale, rappresentata dal segretario generale Francesco Fragale, sul nuovo contratto decentrato integrativo valevole per ..

    Continua a Leggere

  • Monreale all’altezza dei parametri UNESCO? Angelini: “Creare un sistema tra soggetti economici e culturali della città, costruire un piano annuale di attività e manifestazioni”

    Cultura

    MONREALE - La città di Monreale gode di un prezioso riconoscimento da quando il Duomo di Santa Maria la Nuova è stato inserito all’interno del Percorso Unesco Arabo-Normanno, assieme ai monumenti di Palermo e la Cattedrale di..

    Continua a Leggere

  • Questione rifiuti, la Mirto bussa al Comune: “Ridateci il servizio o chiediamo i danni”

    Cultura

    Riconsegnate il servizio alla Mirto o chiederemo i danni. E' questa, in estrema sintesi, la richiesta avanzata dalla ditta Mirto al Comune di Monreale dopo che l'ente ha trasferito la gestione a una nuova società, vista l'interdittiva antimafia inflitta alla società di San Cipirello che, intanto, ..

    Continua a Leggere