“Cannistru e castagni”, a Monreale la prima edizione della Fiera dei Morti

La sinergia tra l’ACM e l’amministrazione riporterà la Festa dei Morti in città. Prodotti della gastronomia tradizionale: martorana, tetù, taralli, pupi di zucchero e muffolette

MONREALE – “Cannistru e castagni” questo è il sottotitolo della prima edizione della Fiera dei Morti che si aprirà a Monreale venerdì 1 novembre alle ore 17.00 in piazzetta Vaglica, dove è previsto il taglio del nastro da parte del sindaco Alberto Arcidiacono e del Presidente dell’Associazione Commercianti di Monreale Filippo Tusa.

È, infatti, grazie a questa sinergia tra l’associazione Commercianti, il Comune di Monreale, Assessorato al Turismo e Attività Produttive che si aprirà il percorso a tema dedicato alla Festa dei Morti. Saranno esposti i prodotti della gastronomia tradizionale: martorana, tetù, taralli, pupi di zucchero e muffolette realizzate con il tradizionale impasto del pane di Monreale. Tante le iniziative che si terranno nei giorni 1,2 e 3 novembre organizzate per attrarre cittadini, turisti e visitatori piccoli e grandi.

Ad animare le strade della città normanna spettacoli, dimostrazioni di pasticceri, artisti da strada, proiezioni di cartoni animati e danza. Soddisfazione per essere riusciti a portare avanti questo programma è stata espressa dall’assessore al Turismo e Attività produttive Geppino Pupella e dal presidente dell’associazione commercianti Filippo Tusa che hanno ringraziato il Circolo di Cultura Italia per aver messo a disposizione i locali e  tutti coloro che si sono adoperati, fra i quali  cittadini, associazioni, scuole, per riportare una tradizione che è molto sentita dal popolo siciliano. La Polizia Municipale sarà impegnata per garantire la sicurezza e la viabilità.

Per ulteriori informazioni consultare la locandina allegata.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.