La casa distrutta dall’incendio, raccolti 11 mila euro per Pietro e Margherita

L’agenzia umanitaria avventista aveva attivato la raccolta fondi per offrire sostegno alle persone colpite

Ammonta a 11 mila euro la somma raccolta per la famiglia monrealese che ha perso la casa in seguito al grave incendio di monte Caputo del 2 agosto scorso. Lo rende noto Adra, l’agenzia umanitaria della Chiesa Avventista che si è fatta promotrice di una raccolta fondi da destinare a Pietro e Margherita. 

“Come concordato condividiamo il rendiconto dei fondi raccolti per l’aiuto alle famiglie, per renderlo pubblico alla cittadinanza”. Inizia così la lettera inviata la sindaco di Monreale e firmata dal direttore di Adra Italia. La missiva chiude ufficialmente il progetto “emergenza incendio”, iniziato il 7 agosto subito dopo l’incendio doloso che ha interessato la cittadina siciliana. In quella calda notte d’estate, le fiamme hanno bruciato decine di ettari di vegetazione, diverse automobili e lasciato tre famiglie senza casa.

L’agenzia umanitaria avventista, con il patrocinio del Comune di Monreale, aveva attivato la raccolta fondi per offrire sostegno alle persone colpite. “Dal 7 agosto al 4 ottobre, sono arrivate donazioni per 10.806.27 euro – afferma il direttore di Adra Italia, Dag Pontvik -. Ci auguriamo che questo contributo raccolto tramite la fiducia che voi ci avere accordato, possa essere utilizzato nei miglior dei modi” conclude nella lettera ad Alberto Arcidiacono. “Naturalmente, ogni donazione che dovesse arrivare ancora per questo progetto, andrà ad aumentare la somma già raccolta” ha voluto precisare Pontvik. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.