Monreale, al Complesso Guglielmo II in mostra i libri in ceramica di Mario Lo Coco (FOTO)

La rassegna organizzata dall’associazione “Venero Monreale” presieduta da Giuseppe Magnolia

MONREALE –  Una folta presenza di pubblico si è registrata in occasione dell’inaugurazione delle mostra del ceramista monrealese Mario Lo Coco. «Non smarrire alcuna parola» è il titolo della rassegna aperta all’interno del Complesso Guglielmo II di Monreale questo pomeriggio, organizzata dall’associazione culturale “Venero Monreale” presieduta da Giuseppe Magnolia, e a cura di Aldo Gerbino.

La proposta a Lo Coco di mettere in mostra le opere in ceramica, realizzate nel ricordo del fratello Giuseppe, insegnate di filosofia prematuramente scomparso, è giunta dall’associazione Penelope. All’apertura della mostra hanno preso parte  Sergio Mammina, che ne ha curato l’allestimento e la grafica, e gli alunni del corso serale del Liceo artistico di Monreale, accompagnati dagli insegnanti Francesco Urso e Giovanni Alvich. Presenti anche il professore Aldo Gerbino, docente universitario, poeta e critico d’arte nonchè curatore della mostra e Piero Longo,  docente, critico teatrale e giornalista, il sindaco di Monreale Alberto Aridiacono e i componenti della giunta Davi, D’Eliseo e Pupella.

Mario Lo Coco, 65 anni, è un ceramista di lunga esperienza. Monrealese doc, si è diplomato all’Istituto d’Arte per il Mosaico, oggi Liceo artistico. Dal 1992 espone le proprie opere in sedi nazionali e internazionali. Lo Coco, nelle opere in esposizione, si rifà – come ha scritto Piero Longo – “…alla tecnica giapponese Raku che, dopo la sua diffusione in occidente, ha subìto una tale trasformazione e reinventazione da parte dei nostri artisti, e Mario Lo Coco è uno di questi, che sembrerebbe quasi votata alla totale occidentalizzazione”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.