Monreale, multe di 1.000 euro e telecamere dei privati contro i furbetti del sacchetto

Monreale intanto non ha ancora un dato riguardante la raccolta differenziata

Lotta al conferimento selvaggio con l’utilizzo di telecamere anche private e con l’inasprimento delle sanzioni che potranno arrivare fino a 1000 euro. Lo promette il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono.

L’incendio avvenuto nelle vicinanze dell’ex ospedale Santa Caterina ha nuovamente messo il dito nella piaga della situazione rifiuti a Monreale. La raccolta differenziata, infatti, stenta a decollare. Prova ne è lo spettacolo quotidiano cui si assiste nelle vie del centro storico in cui è in vigore il porta a porta dei rifiuti differenziati. Ogni giorno in ogni angolo si creano delle mini discariche abusive di rifiuti indifferenziati una di queste qualche notte fa è stata data alle fiamme in vicolo Ospedale, mettendo a rischio la popolazione residente e il monumento dell’ex ospedale Santa Caterina.

Ora la giunta municipale guidata da Arcidiacono ha intenzione di passare alle maniere forti. Il Comune di Monreale sta per iniziare una serie di controlli capillari volti al contrasto dell’abbandono illecito di rifiuti. «Chiederemo ai monrealesi che hanno delle telecamere installate nelle proprie abitazioni di collaborare – afferma Arcidiacono a Filodiretto -. A loro chiederemo di poter visualizzare le immagini nel caso in cui nelle vicinanze vi sia stato un conferimento illecito».

Nello stesso tempo partirà il controllo di tutti i sacchetti abbandonati nel territorio alla ricerca di ogni elemento utile che possa aiutare a risalire all’identità del responsabile. Obiettivo è l’inasprimento della sanzione. La multa sarà ancora più salata. Oltre al verbale di 600 euro al furbetto del sacchetto sarà addebitato il costo del conferimento (costo operazione di raccolta e smaltimento in discarica). La sanzione salirà dunque a 1000 euro. «Ora i controlli saranno costanti – continua il sindaco -. I controlli saranno quotidiani con l’aiuto di un dipendente comunale e di un poliziotto municipale».

Monreale intanto non ha ancora un dato riguardante la raccolta differenziata nonostante questo dovrebbe essere comunicato ogni mese sul sito dell’Ufficio speciale sulla Raccolta Differenziata. L’ultimo dato disponibile sul sito risale ad aprile. «Gli uffici stanno ultimando i conteggi», ha precisato Arcidiacono.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.