Rimini, spopola il video sulla città di Monreale alla Fiera Internazionale del turismo (VIDEO)

Pianificati incontri con tour operator per creare pacchetti turistici alternativi a quelli tradizionali

RIMINI – È stato molto apprezzato da giornalisti e operatori turistici, il video su Monreale e le sue bellezze artistiche  presentato alla Fiera del Turismo di Rimini. Un plauso è arrivato anche da parte dell’Assessore regionale al Turismo Manlio Messina, che stamane nel corso dell’inaugurazione dello stand Sicilia si è soffermato con il presidente del Consiglio comunale Marco Intravaia e l’assessore Geppino Pupella nello spazio espositivo messo a disposizione del Comune di Monreale.

Il particolare video, realizzato da Alfredo Di Forti di A D Foto racconta la città attraverso le sue molteplici caratteristiche, partendo dai siti normanni quali il Duomo, il Chiostro dei Benedettini, il Complesso Abbaziale Guglielmo II con le immagini che mostrano il centro storico, il quartiere Ciambra, le Piazze, le Absidi del Duomo, la Biblioteca storica “Santa Maria La Nuova”, l’antivilla e il Belvedere e i numerosi eventi musicali fra i quali la Settimana Internazionale di Musica Sacra.

“Voglio fare a tutti i miei complimenti -ha detto l’assessore Messina – per questo bellissimo video su Monreale che trasmette una immagine meravigliosa della nostra terra e in particolare della città di Monreale”. “È un progetto che deve continuare – ha dichiarato il presidente del consiglio comunale Intravaia – perché Monreale città Unesco deve essere inserita nell’ottica di promozione internazionale”. “Grazie a quest’esperienza – ha aggiunto l’assessore Pupella – Monreale  ha fatto un salto di qualità. Questo è infatti un valore aggiunto che ha attirato l’attenzione di tantissimi operatori che hanno affollato il nostro stand e hanno voluto notizie e info sul nostro territorio”.

L’assessore Pupella e il presidente Intravaia, infine, hanno pianificato una serie di incontri con numerosi  tour operator al fine di far visitare e conoscere siti ed eventi per creare pacchetti turistici alternativi a quelli tradizionali.

 

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.