Il Museo dei pupi siciliani di Gino Campanella inserito nella rassegna “Le Vie dei Tesori”

Il museo realizzato in ricordo dei pupari monrealesi

PALERMO – L’assessore al turismo del Comune di Monreale Geppino Pupella, stamane ha visitato il Museo dei pupi siciliani, realizzato dal tour operator Gino Campanella e dalla figlia Eleonora, che gestiscono una delle agenzie turistiche, più prestigiose e antiche della Sicilia. Il museo, inserito dall’Assessorato alla cultura del Comune di Palermo all’interno della rassegna “Le Vie dei Tesori”, al numero 54, é stato realizzato in ricordo dei pupari monrealesi, per i quali due anni fa lo stesso Campanella ha scritto un libro, al fine di testimoniare, salvaguardare e tutelare il patrimonio culturale dei pupi siciliani.
 
Tante le opere d’arte all’interno delle stanze storiche realizzate da artisti di origine monrealese, fra i quali dipinti del pittore Saverio Terruso, chiavi dei carretti ed ancora modelli di navi, targhe, anfore in terracotta.
 
“Un plauso caloroso va a Gino Campanella e a sua figlia Eleonora – dichiara l’assessore Pupella- che definirei i veri ambasciatori della cultura e dell’immagine del nostro patrimonio artistico e culturale che con grande passione e originalità portano a conoscenza giornalmente un pezzo di storia della nostra Monreale”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.