Domani al Duomo la “prima” della Settimana di Musica Sacra di Monreale

Alla serata inaugurale di domani vi prenderanno parte le massime autorità civili, militari e religiose

Prenderà il via domani sera alle ore 21 con il Concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana e il coro del Teatro Massimo, la Settimana di Musica Sacra di Monreale. La manifestazione a cura della  FOSS  è stata organizzata grazie al 

contributo dell’’Assessorato Regionale al Turismo 

con il patrocinio dell’Arcidiocesi di Monreale e del Comune.  Il sindaco Alberto Arcidiacono e il presidente del Consiglio comunale Marco Intravaia hanno ringraziato la Regione e i vertici dell’Orchestra Sinfonica per avere voluto organizzare un cartellone di grande richiamo con artisti di livello internazionale  e per aver rivolto grande attenzione al cartellone del 2020 che segnerà il salto di qualità della manifestazione.

Nel dettaglio, il programma prevede: in apertura, il 2 ottobre, Messa in re maggiore p.86 per coro e orchestra di Dvorak, diretta da Ciro Visco; il 3 ottobre l’organista romano Alberto Pavoni eseguirà musiche di Vivaldi e Bach nella Collegiata; il 4 ottobre sarà la volta della Petite Messe Solenne di Rossini con il Coro lirico del Mediterraneo, diretto da Alessandra Pipitone; il 5 ottobre, gli archi dell’Orchestra sinfonica saranno diretti da Lidio Florulli e un programma per soli fiati e percussioni diretti ,da Carlo Boccadoro; concerto di chiusura il 6 ottobre, con la Sinphonie funèbre et trionphali per fiati, percussioni e trombone solista di Berlioz, nel centocinquantesimo anniversario della morte del compositore.  

fra i quali: l’arcivescovo Michele Pennisi , il sindaco Alberto Arcidiacono , il presidente del Consiglio comunale Marco Intravaia che ricopre anche la carica di vicepresidente della Foss, l’assessore regionale al Turismo Manlio  Messina, l’assessore al Turismo del comune di Monreale Geppino Pupella il  presidente della Foss, Stefano Santoro, il sovrintendente Antonio Marcellino e il direttore Artistico Marcello Panni.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.