NOTTE BIANCA UNESCO un successo, Monreale si riempie e si guarda a future strategie (VIDEO e FOTO)

Un mix culturale, di alto livello, ha fatto da cornice alle centinaia di visite registrate nel complesso monumentale, costituito da Duomo, Torre Meridionale, museo diocesano, Chiostro dei Benedettini

MONREALE – Concerti di fiati, Cantoria del Teatro Massimo, concerti mariani, Jazz all’Ombra del Duomo. Musica per tutti i gusti ieri sera in occasione della Notte Bianca Unesco. Ed ancora presentazioni di libri, mostre artigianali, spettacoli di marionette, la narrazione della leggenda di Colapesce e rievocazioni storiche. Un mix culturale, di alto livello, ha fatto da cornice alle centinaia di visite registrate nel complesso monumentale, costituito da Duomo, Torre Meridionale, museo diocesano, Chiostro dei Benedettini.

Monreale, anche in occasione di questo evento, è stata invasa da visitatori che hanno potuto apprezzarne, dopo la visita al Duomo, che rimane la principale ragione di attrazione turistica, anche altri angoli della città. Dalle vie del quartiere più antico di Monreale, la Ciambra, alla villa comunale, per l’occasione aperta di sera, scenario unico per eventi culturali all’ombra delle sue secolari magnolie, alla Madonna delle Croci, alla bellissima biblioteca “Casa Cultura Santa Caterina”, al museo comunale.

MONREALE, NOTTE BIANCA UNESCO – 28 settembre 2019

MONREALE, NOTTE BIANCA UNESCO – 28 settembre 2019

Publiée par FiloDiretto Monreale sur Dimanche 29 septembre 2019

La notte bianca dell’UNESCO ha confermato come la Cattedrale costituisce per la città la vera risorsa su cui puntare, e la sinergia con la Curia di Monreale possa divenire anche un’opportunità economica per la città. Ieri sera trovare un tavolino libero nei locali del centro era un’impresa. Un’esperienza certamente positiva. Da qui bisogna partire per gettare le basi per una proficua strategia futura, che deve includere anche gli operatori del settore commerciale. Ieri sera tra i protagonisti della notte bianca anche l’associazione dei commercianti, l’ACM, che ha finanziato il concerto jazz (Munafò e la sua band) tenuto dietro le absidi.

E su questa linea conferma la sua piena intenzione di muoversi l’assessore ai Beni culturali e UNESCO Ignazio Davì: “Il rapporto con la Città è stata la caratteristica vincente di questa edizione: una Città che trasuda Arte e Cultura in molte delle sue vie e vicoli, che è ricca di Artisti che accompagnati da questa amministrazione hanno potuto esprimere in un contesto magico la propria arte.

La territorialità, il percorso condiviso con le associazioni del territorio, queste sono e saranno le caratteristiche di altre manifestazioni che vedranno protagonisti gli artisti Monrealesi, e questo lo affermo con un pizzico di orgoglio e di grande e sincera stima verso gli stessi, stima che è stata sentimento comune di chi ha riempito ieri sera le piazze e le vie della Città.

Parimenti non posso non ringraziare i Vigili urbani e tutti i dipendenti comunali che con il loro impegno hanno reso possibile questa splendida serata”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.