Giornata dello sciopero globale per il clima, l’amministrazione di Capaci dichiara lo stato di “emergenza climatica e ambientale”: oggi si muoverà a piedi o in bicicletta

Piantumazione di mille alberi, divieto della plastica monouso, di nastri colorati e palloncini di gomma, spiagge smoke free e car sharing: a Capaci si guarda alla salvaguardia dell’ambiente

CAPACI – L’Amministrazione comunale di Capaci, guidata dal Sindaco Pietro Puccio, ha approvato una delibera di giunta con la quale ha dichiarato lo stato di “emergenza climatica e ambientale”.

Un atto di sensibilità concreta verso uno dei temi di attualità mondiale, rispetto al quale numerosi paesi del mondo hanno dichiarato e continuano a dichiarare attenzione attraverso l’approvazione di misure ad hoc, anche attraverso i propri bilanci e leggi ad hoc.

Ora anche a livello territoriale gli enti locali cominciano a manifestare i primi movimenti concreti.

In tal senso il comune di Capaci ha approvato, in Giunta, una serie d’interventi con i quali s’impegna a dare il proprio contributo: contrastare le conseguenze del grave fenomeno dell’emergenza climatica e ambientale. 

Capaci, infatti, oggi, è tra i pochi comuni italiani che ha deliberato in tal senso. 

Già nel corrente mese di settembre la giunta, su proposta dell’AREA IV – Urbanistica n. 20 del 12/09/2019, ha approvato la delibera di giunta n. 139 del 12/09/2019, avente a oggetto “’adesione del Comune di Capaci allo sciopero globale per il clima del 27 settembre 2019, e a tal fine, l’Amministrazione Comunale di Capaci per le motivazioni sopra elencate e con l’obiettivo di voler dare un fattivo contributo alla causa, si impegna per la mattina del 27 settembre 2019 a non utilizzare i propri mezzi a motore, ma di muoversi a piedi o in bicicletta, invitando tutti i consiglieri e i cittadini a seguire l’esempio”.

Per la giornata di oggi – 27 settembre 2019 -, il comune di Capaci ha organizzato un FLASH-MOB alle ore 12.00 nell’area pedonale di via Domenico Sommariva, coinvolgendo nella partecipazione gli istituti scolastici comunali e le associazioni.

Con la delibera di giunta n.139/2019 ha inoltre ribadito la volontà di realizzare le direttive disposte nella precedente Delibera di Giunta Municipale n°77 del 07/05/2019, ovvero raddoppiare la presenza arborea nel territorio comunale nei prossimi 4 anni; aumentare le aree pedonali; realizzare le piste ciclabili; promuovere campagne di sensibilizzazione in favore di un uso razionale dell’energia.

Sempre con la delibera n.139/2019 ha messo in evidenza il contenuto delle ordinanze comunali con cui l’amministrazione guidata dal sindaco Pietro Puccio vieta l’uso della plastica monouso, l’utilizzo e l’abbandono di nastri colorati e palloncini di gomma in tutto il territorio comunale. E ancora, l’istituzione delle spiagge smoke free e il servizio di car sharing. 

Per offrire il proprio contributo al contrasto dello stato di emergenza climatica e ambientale, così, il Comune di Capaci si è impegnato a promuovere delle linee guida che mirano alla tutela e alla salvaguardia ambientale, attraverso il coinvolgimento attivo delle scuole, di associazioni, cittadini e attività produttive. 

Tra le iniziative ancora adottate dal Comune quelle di favorire l’utilizzo della bicicletta per gli spostamenti urbani, anche lavorativi, lo sviluppo della rete di piste ciclabili, favorire anche l’utilizzo dei mezzi pubblici sia urbani sia extraurbani. 

Infine, il 21 novembre, in occasione della Festa dell’albero, il Comune di Capaci pianterà mille alberi (1000!) in aree pubbliche e private, oltre ad istituire il premio “Capaci per un mondo migliore”, da assegnare a chi si distinguerà per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e della natura.

Un’iniziativa che avrebbero dovuto seguire tanti comuni ma che purtroppo hanno disertato.

Un’occasione mancata! Non per la politica bensì per l’ambiente e i cittadini.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.