Anche a Palermo la «Notte Bianca Unesco», aperti i gioielli del Percorso arabo normanno

Il #Settembreunesco apre le porte di nove siti ancora non inclusi nell’itinerario arabo-normanno

PALERMO – Arrivano le «Notti Bianche dell’Unesco» a Palermo, Monreale e Cefalù. I gioielli del percorso arabo-normanno aprono le porte per una grande festa all’insegna dell’arte, della storia e della cultura. Tre serate in cui i preziosi monumenti Unesco ospiteranno visite guidate, spettacoli e concerti. 

Nell’ambito del #Settembreunesco, che ha aperto le porte di nove siti ancora non inclusi nell’itinerario arabo-normanno, il 27 settembre sarà aperto al pubblico il complesso di Palazzo Reale, con la Cappella Palatina e i giardini reali, animati da concerti nel cortile Maqueda con visite a cura della Fondazione Federico II.

La sera saranno aperte anche la Cattedrale, la chiesa di San Giovanni degli Eremiti, la chiesa bizantina di Santa Maria dell’Ammiraglio (la Martorana) e la purissima San Cataldo. Saranno fruibili pure il sollazzo normanno della Zisa e Ponte dell’Ammiraglio. Tutti i siti saranno visitabili dalle 19 a mezzanotte, il complesso di Palazzo Reale dalle 20 alle 23,30.

Sabato 28 settembre toccherà a Monreale con un intenso programma (LEGGI QUI L’INTERO PROGRAMMA) di spettacoli. Domenica 29 sarà la giornata di Cefalù.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.