Oggi è 20/10/2019

In Evidenza

La Regione siciliana non ha i soldi per approvare il “collegato”. Musumeci: “La vicenda finanziaria non si può ascrivere a questo governo. Trent’anni di mala gestione”

“Il disavanzo finale è di 7 miliardi e 300 milioni, il frutto di circa trenta esercizi finanziari”

Pubblicato il 18 settembre 2019

La Regione siciliana non ha i soldi per approvare il “collegato”. Musumeci: “La vicenda finanziaria non si può ascrivere a questo governo. Trent’anni di mala gestione”
PALERMOLa Regione siciliana non ha i soldi per approvare il “collegato”. Almeno per ora e fino a che non si sarà fatta chiarezza. E’ questo in sintesi il contenuto della conferenza stampa del Presidente della Regione, Nello Musumeci, tenutasi questa mattina a Palazzo d’Orleans.
Un atto obbligato, dopo che, alla riapertura dei lavori dell’Ars, martedì scorso, il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè aveva avvertito l’Aula di voler chiedere lumi all’esecutivo in merito alla copertura del collegato, cioè quelle norme stralciate dalla finanziaria regionale e che dovevano già essere approvate prima delle vacanze estive. “Questa conferenza stampa non era prevista – ha detto Musumeci in apertura di riunione – ma ho letto notizie improntate al terrorismo psicologico e mi sono preoccupato. Credo che la politica debba essere improntata a un grande senso di responsabilità”.
Ieri, durante la seduta dell’Ars, l’opposizione aveva chiesto chiarimenti sulla situazione finanziaria dopo che il governo ha annunciato l’impossibilità di dare copertura a una legge di spesa.”Oggi il disavanzo finale della Regione siciliana è di 7 miliardi e 300 milioni – ha dichiarato il Governatore – il frutto di circa 30 esercizi finanziari. Abbiamo nominato un esperto per fare emergere i residui del passato non accertati e avviare con la Corte dei Conti un definitivo piano di risanamento dei conti della Regione, ma per farlo abbiamo bisogno di avere un quadro completo”.
Per la cronaca, dei 7,3 miliardi di euro di disavanzo definitivo, 6,286 miliardi sono stati già spalmati dalla Regione nei bilanci dei prossimi 30 anni. “Stiamo portando avanti una sorta di operazione verità, e man mano che la verità emerge qualcuno si occupa di minimizzare gettando il pallone dall’altra parte – ha proseguito Musumeci – Ma le responsabilità sono negli atti. La vicenda finanziaria non si può ascrivere a questo governo. Trent’anni di mala gestione in cui nessuno può dire non c’entro, riguarda tutti: centrodestra e centrosinistra”.
“La Corte dei conti – ha spiegato ancora Musumeci – ha chiesto la ricongiuntura dei capitoli di bilancio dall’inizio degli anni ’90. Oggi il disavanzo finale è di 7 miliardi e 300 milioni, il frutto di circa trenta esercizi finanziari. Con la delibera dell’8 agosto abbiamo risposto ai rilievi della Corte dei conti e abbiamo accertato un maggiore disavanzo di 400 milioni di euro. Principalmente sono debiti del settore sanitario”. Ora la Corte dei Conti dovrà approvare il rendiconto dello scorso anno e il debito potrebbe anche aumentare. Se così fosse la Regione dovrebbe valutare il blocco della spesa fino a fine anno.
Per il presidente della Regione tutto ruota attorno alla legge (dl 118 del 2011) sulla armonizzazione dei sistemi di tutti gli enti locali. “Se nel 2015 il governo avesse fatto una verifica dei residui oggi non saremmo in queste condizioni e se quel governo avesse fatto il proprio dovere noi oggi avremmo spalmato quel debito in tre decenni e non avremmo ulteriormente appesantito il bilancio della Regione”. Su quella che potrebbe essere l’inattività dell’Ars, in attesa di fare definitiva chiarezza sui conti della Regione, Musumeci non si è mostrato preoccupato anzi lancia un appello al Parlamento.
“Ci sono tante riforme proposte dal governo chiuse nei cassetti dell’Ars. Cosa si aspetta ad approvare la legge sui rifiuti? Si può fare in due settimane: perché si vuol tenere la Sicilia sotto la spada di Damocle? A chi serve dopo un anno non approvare questa legge? Per dire che il governo Musumeci non ha approvato la riforma o per garantire qualche posizione di rendita?”.
Il Governatore ha ricordato che sono fermi diversi ddl all’Ars: “Il ddl sui consorzi di bonifica che darebbe dignità ai lavoratori e serenità agli agricoltori; il riordino dell’istituto zooprofilattico, la riforma della polizia locale, gli interventi urgenti in materia di abusivismo lungo corsi d’acqua, la riforma dell’Ipab, il ddl sul tabagismo. L’opposizione invece di fare terrorismo cominci a fare gli interessi della Sicilia, accelerando la discussione di questi ddl. Inutile presentarne altri, aspettiamo che quelli proposti vengano approvati, poi ne depositeremo altri 3-4”.
 
Raffaella Pessina 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Controlli nei locali abusivi della movida palermitana, denunciati due gestori

    In Evidenza

    La Polizia di Stato ha eseguito diversi controlli nei locali della movida palermitana che, in assenza di licenza, si trasformano in vere e proprie discoteche, attirando giovani ed andando ben oltre la capienza consentita dalla legge. I poliziotti hanno denunciato i titolari di 2 locali che erano spr..

    Continua a Leggere

  • Corleone, 26 mila euro per la campagna informativa sulla raccolta differenziata

    In Evidenza

    CORLEONE - Distribuzione di materiale informativo per fare chiarezza sulle modalità e sul calendario della raccolta differenziata. Incontri divulgativi nelle scuole, con i cittadini e gli amministratori locali. Formazione con personale esperto. ..

    Continua a Leggere

  • Ritrovati 8 cuccioli in piena campagna. Si cerca uno stallo temporaneo VIDEO

    In Evidenza

    [video width="640" height="352" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2019/10/VID-20191019-WA0017.mp4"][/video] MONREALE - Ritrovati otto cuccioli a Poggio San Francesco. Non è il primo episodio che avviene in settimana.&..

    Continua a Leggere

  • Monreale, agente di polizia municipale rinviato a giudizio: avrebbe falsificato autorizzazioni

    In Evidenza

    MONREALE - È stata rinviata a giudizio G. P., l’agente di Polizia Municipale in forza presso il Comando di Monreale, imputata per i reati previsti dagli articoli 81 e 477 del codice penale. Secondo l’accusa, l’agente

    Continua a Leggere

  • Pool accertamento fiscale, Vittorino (Popolari per Monreale): “Prolungare a 30 le ore dei dipendenti, si rischia di non raggiungere l’obiettivo”

    In Evidenza

    MONREALE - "Abbiamo concluso gli accertamenti relativi al 2014 e stiamo lavorando sul 2015”, ha dichiarato a Filodiretto in

    Continua a Leggere

  • Controlli dei carabinieri a Monreale, un arresto e una denuncia

    In Evidenza

    MONREALE - Due arresti e 6 segnalazioni per detenzione di stupefacente destinato all’uso personale è il risultato dell’operazione di controllo del territorio eseguito dai Carabinieri della compagnia di Monreale, indirizzata ..

    Continua a Leggere

  • Trinacria tour fa tappa a Piana degli Albanesi

    In Evidenza

    PIANA DEGLI ALBANESI - Il Trinacria tour dei motociclisti rotariani (AMRI) nella sua decima edizione fa tappa a Piana degli Albanesi. Presenti oltre 50 moto con più di 100 partecipanti provenienti da varie regioni d'Italia. Ad accogliere i motociclisti nella meravigliosa Piazza Vittorio Emanuele..

    Continua a Leggere

  • Monreale, al Complesso Guglielmo II in mostra i libri in ceramica di Mario Lo Coco (FOTO)

    In Evidenza

    [gallery ids="121497,121494,121495,121496,121442"] MONREALE -  Una folta presenza di pubblico si è registrata in occasione dell’inaugurazione delle mostra del ceramista monrealese Mario Lo Coco. «Non smarrire alcuna parola» è il titolo della rassegna aperta all’interno del Complesso ..

    Continua a Leggere

  • Cappella storica del Seminario, apre le porte per la prima volta dopo 40 anni

    In Evidenza

    MONREALE - Per la prima volta, dopo circa 40 anni, verranno aperte le porte della Cappella storica del Seminario maggiore, recentemente restaurata, all’interno del Palazzo reale di Guglielmo II (XII sec.), divenuto nel 1590 sede del Seminario A..

    Continua a Leggere

  • Il Comune di Monreale chiede il conto alla F. Mirto, non pagherà oltre 210 mila euro

    In Evidenza

    Il comune di Monreale chiede il conto alla ditta F. Mirto che non avrebbe rispettato alcuni punti del capitolato di spesa relativo al servizio di raccolta e spazzamento rifiuti. Il sindaco Arcidiacono nelle scorse settimane aveva chiesto a Busacca di stimare quanto non dovuto alla ditta per la manca..

    Continua a Leggere

  • Ritrovato il cane avvelenato, inutili i soccorsi. Barone denuncia il dirigente comunale

    In Evidenza

    MONREALE - Ritrovato ieri sera il terzo cane avvelenato. Per lui purtroppo non c’è stato niente da fare. Nonostante le corse verso la clinica, l’animale è morto. Sempre nelle vicinanze del cimitero, in via Pietro Novelli, è stato rinvenuto un gatto morto. ..

    Continua a Leggere

  • Monreale, apre domani H.2.Collection, lo store dedicato a vestire le donne

    In Evidenza

    MONREALE - Apre domani, sabato 19 ottobre, nella splendida cittadina normanna, H.2.Collection, il nuovo negozio di abbigliamento donna allestito da Marina Castelluzzo. Si tratta di un ritorno nel settore della moda per la giov..

    Continua a Leggere

  • San Cipirello, scoperta una piantagione di Cannabis, arrestati due uomini

    In Evidenza

    Una piantagione di “Cannabis indica”, di tipo Nana, è stata scoperta dalla Polizia a San Cipirello. Agli arresti, per il reato di produzione illecita di sostanze stupefacenti, sono finiti Ferrara Vincenzo, di anni 44 e Ceffalia Giuseppe, di anni 21, rispettivamente di San Cipirello e di..


  • Monreale arriva la TARI: risparmi da 20€ a più di 80€, ma l’evasione rimane alta, al 40%

    In Evidenza

    MONREALE - In questi giorni stanno arrivando nelle case dei monrealesi i bollettini della TARI, la tassa che, per legge, deve coprire interamente il costo del servizio rifiuti svolto all’interno del territorio comunale. La tari..


  • “Non smarrire alcuna parola”, domani si inaugura la mostra del maestro Mario Lo Coco

    In Evidenza

    Un nuovo evento culturale caratterizzerà, il prossimo weekend, la nostra città. Si inaugura, infatti, venerdì 18 ottobre alle ore 18,00 presso il Complesso Monumentale “Guglielmo II”, la mostra del ceramista monrealese Mario Lo Coco “Non smarrire alcuna parola”, organizza..


  • Due cani avvelenati e in fin di vita, un altro è disperso. Barone: “Monreale è fuori legge”

    In Evidenza

    [gallery ids="121429,121430,121428,121427,121426,121425,121424,121436,121468"] MONREALE - Oggi è stata una corsa contro il tempo per alcuni volontari che hanno recuperato due cani avvelenati nelle vicinanze del cimitero di Monreale. Dalle seg..


  • Tonino Russo eletto segretario generale Flai Cgil Sicilia

    In Evidenza

    Tonino Russo, 51 anni, di Pioppo, frazione di Monreale, è il nuovo segretario generale della Flai Cgil Sicilia, categoria dei lavoratori dell’agroindustria. Lo ha eletto l’assemblea generale del sindacato con 66 voti a favore, un contrario, un astenuto. Subentra ..


  • Bonus asilo nido, ecco come ottenerlo

    In Evidenza

    MONREALE - Con l'inizio del nuovo anno scolastico, le famiglie possono richiedere l’erogazione del contributo per l'asilo nido, una misura a sostegno dei nuclei familiari. Il contributo su base annua è previsto per ciascuno degli anni 2018 ..