Oggi è 20/10/2019

Cultura

Dagli insulti razzisti al “Non ero in me”. La triste Italia che non ha più parole per parlare

Quando le parole puzzano di razzismo e xenofobia, nascondono il peggiore degli animi umani

Pubblicato il 17 settembre 2019

Dagli insulti razzisti al “Non ero in me”. La triste Italia che non ha più parole per parlare

“Le parole sono importanti” gridava Nanni Moretti, rimproverando la sua interlocutrice, nel film “Palombella rossa”. Il grande Gianni Rodari dedicò un’intera filastrocca, musicata poi da Sergio Endrigo, proprio all’uso che facciamo delle parole.
Infine “Parole, parole, parole” cantava una suadente Mina.

Le parole sono l’involucro esterno con cui rivestiamo i nostri pensieri. Non esiste pensiero che non sia legato alla parola e non esiste parola senza un pensiero che la supporti. Più le parole appaiono lineari, appropriate e chiare più il pensiero risulta coerente, equo e corretto. Viceversa parole aggressive, cattive e gratuite svelano un pensiero frammentario, tossico e vigliacco.

L’esempio più classico di pensiero incoerente e pretestuoso, veicolato da un linguaggio aggressivo e umiliante, è quello discriminatorio tipico dei razzisti. Essi, spesso, hanno l’abitudine di spararla grossa, di usare in modo pessimo le parole, lanciando il sasso per poi nascondere la mano.

Qualche giorno fa l’Italia perbene ha ascoltato, attonita, gli incredibili audio prodotti da una signora lombarda contro una giovane ragazza, diffusi dalla stessa vittima del paradossale sopruso. La tizia. con parole sprezzanti e violente, apostrofava la suddetta ragazza, nata a Foggia e quindi colpevole di essere semplicemente meridionale. La “terrona” (da ingiuriare) aveva pattuito con la figlia della suddetta cittadina padana l’affitto di un appartamento in possesso della stessa loquace signora.

Quest’ultima, accorgendosi delle origini extra-padane della malcapitata affittuaria, decide prontamente di mandare a gambe per aria ogni barlume di equa concretizzazione della promessa di locazione. Essa, con la stessa classe di un orso bruno in una gioielleria, in meno di dieci minuti, dà l’avvio a una valanga di parole, una più ingiuriosa e scriteriata dell’altra, che travolgono letteralmente la chat dell’incredula ragazza.

Una sorta di erinni scatenata che con freddezza e convinzione evidenzia il suo essere razzista al cento per cento, fedelissima della politica salviniana e pertanto motivata ad avvalorare posizioni intransigenti contro l’emblema della propaganda e della discriminazione razzista per eccellenza, ovvero neri, rom e meridionali.

L’intollerante signora non si aspettava, però, la capillare divulgazione dei suoi inqualificabili audio da parte della ragazza foggiana. Le reazioni di condanna da parte della maggioranza delle persone probabilmente la stordiscono e la fanno indietreggiare.

L’olezzo di eventuali, sacrosante azioni legali inizia a diventare troppo pesante. Il tribunale social si trasforma in un’agorà oltremodo impegnativa per l’imprudente e impulsiva signora. A poco a poco le sue parole, così forti e veementi, iniziano a vacillare e con esse anche i pensieri che così strenuamente le sottendevano: “Non ero in me”, “Ero sclerata“, “Non sono razzista”, “Non so cosa mi è preso”, “Voglio chiedere scusa”.

Ecco come nuove parole disconoscono precedenti parole, decretando ufficialmente il ritiro di quella manina che aveva lanciato un sasso pesantissimo, il quale ha successivamente deciso di invertire la sua traiettoria e di colpire la stessa lanciatrice.

Le parole sono il nostro patrimonio più grande e ci connotano più di ogni altra azione umana. Esse, quando puzzano di razzismo e xenofobia, nascondono il peggiore dei animi umani… quello imbrattato di vigliaccheria e di paura. La paura ha, però, una sua utilità, la vigliaccheria non ne ha affatto. La fragilità può esser un dono. La codardia è sempre una colpa.

Le parole del razzismo aizzano l’odio ma anche una rabbia sottile da parte di chi non si identifica in esse. La classica rabbia che ci prende quando siamo di fronte alla debolezza umana, alla vigliaccheria altrui. La sottile paura di esternare una debolezza, questa volta tutta nostra, che possa trasformarsi in altrettanta vigliaccheria, attraverso parole superficiali, parole ingiuste, parole inadeguate. Ecco perché le parole sono importanti… esse riescono a dare voce al meglio e al peggio di noi, anche quando noi stessi non ci facciamo neppure caso.

“Abbiamo parole per vendere
parole per comprare
parole per fare parole
ma ci servono parole per pensare.
Abbiamo parole per uccidere
parole per dormire
parole per fare solletico
ma ci servono parole per amare.
Abbiamo le macchine
per scrivere le parole
dittafoni magnetofoni
microfoni telefoni.
Abbiamo parole
per fare rumore,
parole per parlare
non ne abbiamo più”

G. Rodari

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Corleone, 26 mila euro per la campagna informativa sulla raccolta differenziata

    Cultura

    CORLEONE - Distribuzione di materiale informativo per fare chiarezza sulle modalità e sul calendario della raccolta differenziata. Incontri divulgativi nelle scuole, con i cittadini e gli amministratori locali. Formazione con personale esperto. ..

    Continua a Leggere

  • Ritrovati 8 cuccioli in piena campagna. Si cerca uno stallo temporaneo VIDEO

    Cultura

    [video width="640" height="352" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2019/10/VID-20191019-WA0017.mp4"][/video] MONREALE - Ritrovati otto cuccioli a Poggio San Francesco. Non è il primo episodio che avviene in settimana.&..

    Continua a Leggere

  • Monreale, agente di polizia municipale rinviato a giudizio: avrebbe falsificato autorizzazioni

    Cultura

    MONREALE - È stata rinviata a giudizio G. P., l’agente di Polizia Municipale in forza presso il Comando di Monreale, imputata per i reati previsti dagli articoli 81 e 477 del codice penale. Secondo l’accusa, l’agente

    Continua a Leggere

  • Pool accertamento fiscale, Vittorino (Popolari per Monreale): “Prolungare a 30 le ore dei dipendenti, si rischia di non raggiungere l’obiettivo”

    Cultura

    MONREALE - "Abbiamo concluso gli accertamenti relativi al 2014 e stiamo lavorando sul 2015”, ha dichiarato a Filodiretto in

    Continua a Leggere

  • Controlli dei carabinieri a Monreale, un arresto e una denuncia

    Cultura

    MONREALE - Due arresti e 6 segnalazioni per detenzione di stupefacente destinato all’uso personale è il risultato dell’operazione di controllo del territorio eseguito dai Carabinieri della compagnia di Monreale, indirizzata ..

    Continua a Leggere

  • Trinacria tour fa tappa a Piana degli Albanesi

    Cultura

    PIANA DEGLI ALBANESI - Il Trinacria tour dei motociclisti rotariani (AMRI) nella sua decima edizione fa tappa a Piana degli Albanesi. Presenti oltre 50 moto con più di 100 partecipanti provenienti da varie regioni d'Italia. Ad accogliere i motociclisti nella meravigliosa Piazza Vittorio Emanuele..

    Continua a Leggere

  • Monreale, al Complesso Guglielmo II in mostra i libri in ceramica di Mario Lo Coco (FOTO)

    Cultura

    [gallery ids="121497,121494,121495,121496,121442"] MONREALE -  Una folta presenza di pubblico si è registrata in occasione dell’inaugurazione delle mostra del ceramista monrealese Mario Lo Coco. «Non smarrire alcuna parola» è il titolo della rassegna aperta all’interno del Complesso ..

    Continua a Leggere

  • Cappella storica del Seminario, apre le porte per la prima volta dopo 40 anni

    Cultura

    MONREALE - Per la prima volta, dopo circa 40 anni, verranno aperte le porte della Cappella storica del Seminario maggiore, recentemente restaurata, all’interno del Palazzo reale di Guglielmo II (XII sec.), divenuto nel 1590 sede del Seminario A..

    Continua a Leggere

  • Il Comune di Monreale chiede il conto alla F. Mirto, non pagherà oltre 210 mila euro

    Cultura

    Il comune di Monreale chiede il conto alla ditta F. Mirto che non avrebbe rispettato alcuni punti del capitolato di spesa relativo al servizio di raccolta e spazzamento rifiuti. Il sindaco Arcidiacono nelle scorse settimane aveva chiesto a Busacca di stimare quanto non dovuto alla ditta per la manca..

    Continua a Leggere

  • Ritrovato il cane avvelenato, inutili i soccorsi. Barone denuncia il dirigente comunale

    Cultura

    MONREALE - Ritrovato ieri sera il terzo cane avvelenato. Per lui purtroppo non c’è stato niente da fare. Nonostante le corse verso la clinica, l’animale è morto. Sempre nelle vicinanze del cimitero, in via Pietro Novelli, è stato rinvenuto un gatto morto. ..

    Continua a Leggere

  • Monreale, apre domani H.2.Collection, lo store dedicato a vestire le donne

    Cultura

    MONREALE - Apre domani, sabato 19 ottobre, nella splendida cittadina normanna, H.2.Collection, il nuovo negozio di abbigliamento donna allestito da Marina Castelluzzo. Si tratta di un ritorno nel settore della moda per la giov..

    Continua a Leggere

  • San Cipirello, scoperta una piantagione di Cannabis, arrestati due uomini

    Cultura

    Una piantagione di “Cannabis indica”, di tipo Nana, è stata scoperta dalla Polizia a San Cipirello. Agli arresti, per il reato di produzione illecita di sostanze stupefacenti, sono finiti Ferrara Vincenzo, di anni 44 e Ceffalia Giuseppe, di anni 21, rispettivamente di San Cipirello e di..


  • Monreale arriva la TARI: risparmi da 20€ a più di 80€, ma l’evasione rimane alta, al 40%

    Cultura

    MONREALE - In questi giorni stanno arrivando nelle case dei monrealesi i bollettini della TARI, la tassa che, per legge, deve coprire interamente il costo del servizio rifiuti svolto all’interno del territorio comunale. La tari..


  • “Non smarrire alcuna parola”, domani si inaugura la mostra del maestro Mario Lo Coco

    Cultura

    Un nuovo evento culturale caratterizzerà, il prossimo weekend, la nostra città. Si inaugura, infatti, venerdì 18 ottobre alle ore 18,00 presso il Complesso Monumentale “Guglielmo II”, la mostra del ceramista monrealese Mario Lo Coco “Non smarrire alcuna parola”, organizza..


  • Due cani avvelenati e in fin di vita, un altro è disperso. Barone: “Monreale è fuori legge”

    Cultura

    [gallery ids="121429,121430,121428,121427,121426,121425,121424,121436,121468"] MONREALE - Oggi è stata una corsa contro il tempo per alcuni volontari che hanno recuperato due cani avvelenati nelle vicinanze del cimitero di Monreale. Dalle seg..


  • Tonino Russo eletto segretario generale Flai Cgil Sicilia

    Cultura

    Tonino Russo, 51 anni, di Pioppo, frazione di Monreale, è il nuovo segretario generale della Flai Cgil Sicilia, categoria dei lavoratori dell’agroindustria. Lo ha eletto l’assemblea generale del sindacato con 66 voti a favore, un contrario, un astenuto. Subentra ..


  • Bonus asilo nido, ecco come ottenerlo

    Cultura

    MONREALE - Con l'inizio del nuovo anno scolastico, le famiglie possono richiedere l’erogazione del contributo per l'asilo nido, una misura a sostegno dei nuclei familiari. Il contributo su base annua è previsto per ciascuno degli anni 2018 ..


  • Monreale, multe di 1.000 euro e telecamere dei privati contro i furbetti del sacchetto

    Cultura

    Lotta al conferimento selvaggio con l’utilizzo di telecamere anche private e con l’inasprimento delle sanzioni che potranno arrivare fino a 1000 euro. Lo promette il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono. L’incendio avvenuto nelle vicinanze dell’ex ospedale Santa Caterina ha nuovamente ..