Oggi è 17/01/2020

Cultura

A Casa Cultura presentato il libro di Ester Rizzo “Le Ricamatrici”

Ottavio Navarra ha posto l’accento sul ruolo che i piccoli editori indipendenti svolgono affinchè le vicende di mafia, di lotte sindacali, di lotte civili non vengano lasciate nel dimenticatoio

Pubblicato il 15 settembre 2019

A Casa Cultura presentato il libro di Ester Rizzo “Le Ricamatrici”

MONREALE – Nella splendida cornice di Casa Cultura Santa Caterina ieri pomeriggio é stato presentato il libro di Ester Rizzo “Le Ricamatrici”.  L’evento culturale fa parte del calendario dell’estate monrealese ed è  stato proposto dall’associazione “Liberi di Lavorare”, presieduta da Biagio Cigno. 

Ester Rizzo è una scrittrice nota per il suo impegno politico nel sociale con particolare riferimento alla condizione femminile. Ricordiamo i suoi precedenti saggi “Camicette bianche”, che ha riportato alla memoria le storie delle 128 operaie, la maggior parte italiane e ben 38 siciliane, morte nell’incendio a New York del 2011 da cui poi è scaturita la celebrazione della festa dell’8 marzo, cui la Rizzo dopo un’attenta ricerca documentale tra gli archivi comunali e parrocchiali ha individuato il nome ed il paese d’origine.

Altra sua opera “Le Mille”, ponderoso volume che tratteggia le figure di molte donne che si sono contraddistinte nei vari campi dello scibile umano: cultura, scienza, politica, sport ed altro. Per non parlare della sua prossima creazione “Donne Disubbidiente”, che uscirà nei prossimi mesi e ricorda le figure femminili che nella storia si sono ribellate al potere dominante, alle istituzioni, al predominio maschile sulle donne.

Ma torniamo alla presentazione del libro che si è svolta con un pubblico attento e di nicchia che ha seguito con partecipazione il dialogo intercorso tra la scrittrice monrealese Amelia Crisantino e l’autrice. Le due donne hanno affrontato il tema delle ricamatrici di Santa Caterina di Villarmosa in provincia di Caltanissetta che per arginare il fenomeno del caporalato, incombente nel loro settore lavorativo, si ribellano e si costituiscono in cooperativa “La Rosa Rossa”, aiutate in questo percorso dall’UDI (Unione Donne Italiane), dalla CGIL e particolarmente da Simona Mafai dirigente femminile del PCI.

La storia ha un brutto epilogo, perché la mafia e gli appaltatori locali, insofferenti a questo scatto di ribellione e insofferenza femminile, sabotano il camion con i prodotti indirizzati ad una notissima azienda del nord, distruggendo durante il viaggio del furgone tutti i lavori realizzati e che dovevano servire da campionario facendo perdere questa prestigiosa commessa.

La scrittrice Amelia Crisantino ha abilmente affrontato la tematica della ribellione delle donne che vogliamo ricordare non per la decina di scritti e saggi sulla mafia ma per il suo ponderoso volume frutto di anni di ricerche e fatiche: “Della segreta ed operosa associazione”; “Una setta all’origine della mafia”. In quest’ultimo si individua nella setta degli “stuppigghiari” l’origine della mafia nella nostra cittadina di Monreale.

All’evento ha partecipato l’assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione Rosanna Giannetto che complimentandosi con i relatori ha proposto all’autrice di portare questi temi nelle scuole, affinchè la memoria non venga dispersa, e a presentare le sue opere al mondo scolastico monrealese nei mesi successivi impegnandosi per facilitarne il realizzo. Ottavio Navarra, editore del libro, ha invece posto l’accento sul ruolo che i piccoli editori indipendenti svolgono affinchè le vicende di mafia, di lotte sindacali, di lotte civili non vengano lasciate nel dimenticatoio passata l’attualità dell’evento. Le storie devono essere trasmesse ai giovani solo allargando le conoscenze si può vivere in un futuro migliore.

Presente anche l’assessore Daniela Battaglia, sempre attenta agli eventi culturali che si svolgono nella nostra cittadina. Ha moderato l’incontro Biagio Cigno.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Ispezione al Comune di Partinico, rischio scioglimento per possibili infiltrazioni

    Cultura

    Il Comune di Partinico è a rischio scioglimento. L'ultima parola l'avrà la Commissione ispettiva inviata dal Ministro dell'interno per accertare se effettivamente l'attività amministrativa dell'ente sia stata condizionata. Partinico è attualmente amministrata da una Commissione che si è inse..

    Continua a Leggere

  • “Sei un maledetto vecchio …”, la Polizia chiude casa di riposo a una monrealese

    Cultura

    Aveva perpetrato una serie di azioni vessatorie e mortificanti nei confronti, in particolare, di un anziano degente, peraltro sofferente e disabile. E così è stata chiusa dalla Polizia di Stato, in seguito ad un’ordinanza emessa dal Comune di Palermo, la struttura denominata “AN..

    Continua a Leggere

  • Scompare un ragazzo a Palermo, trovato morto sotto il ponte Oreto

    Cultura

    Era scomparso da casa da 24 ore ed è stato trovato morto questo pomeriggio sotto il ponte Oreto. Il corpo senza vita d A.P., 30 anni, è stato trovato senza vita. Da ieri mattina era scomparso dalla sua casa nel quartiere Oreto, a Palermo. Il corpo del giovane, che probabilmente si è gettat..

    Continua a Leggere

  • Monreale, incidente sulla circonvallazione: torna a casa il giovane di 17 anni

    Cultura

    MONREALE - Sta bene G. M., il ragazzo di 17 anni rimasto vittima ieri sera di un brutto incidente sulla circonvallazione di Monreale. Il giovane, originario di Pioppo, viaggiava a bordo di un ciclomotore quando si è scontrato contro una vettura...

    Continua a Leggere

  • Derattizzazione alla media Morvillo, domani scuola chiusa

    Cultura

    MONREALE - Domani verrà chiusa la scuola media dell’I.C.S. “Francesca Morvillo” di via Biagio Giordano 10. È stata emessa nella tarda mattinata  di oggi l’ordinanza sindacale. La chiusura ..

    Continua a Leggere

  • Dolore ad Altofonte per l’ultimo addio a Marco La Barbera

    Cultura

    [gallery ids="131424,131425,131426,131427,131428,131429,131430"] ALTOFONTE - Una chiesa stracolma di persone ha atteso questo pomeriggio l’arrivo del feretro di Marco La Barbera, il giovane di 31 anni rimasto

    Continua a Leggere

  • Cacciano nella riserva della Pizzuta, denunciati quattro cacciatori

    Cultura

    PIANA DEGLI ALBANESI E SANTA CRISTINA GELA - I Carabinieri delle stazioni si Santa Cristina e Piana degli Albanesi, con il supporto di personale del Corpo Forestale Regionale hanno eseguito diversi servizi finalizzati al contrasto del fenomeno del bracconaggio ed al cont..

    Continua a Leggere

  • Traffico illecito di rifiuti nel Palermitano, 13 misure cautelari e 146 indagati

    Cultura

    Con le accuse di traffico illecito di rifiuti, emissione di fatture false e occultamento di documentazione contabile, il gip del tribunale di Palermo ha emesso altre 13 misure cautelari, obbligo di firma e interdittive, a carico di altri imprenditori del settore e raccoglitori di ferro, i cosiddetti..

    Continua a Leggere

  • Incidente stradale in Circonvallazione, ferito un uomo a bordo di una moto

    Cultura

    [gallery ids="131359,131360,131361"] MONREALE - Incidente stradale lungo la Circonvallazione di Monreale questo pomeriggio.  L'incidente si è verificato all'altezza del semaforo che si trova all'incrocio con via Venero. Una persona a bordo di una moto, di cui ancora non si conoscono le g..

    Continua a Leggere

  • A Pioppo nascerà un cimitero, il Consiglio chiamato (di nuovo) a votare la variante al PRG

    Cultura

    Si riunirà lunedì 27 gennaio alle 17.30 il Consiglio comunale del Comune di Monreale. Tra i punti all'ordine del giorno discussi dai consiglieri c'è quello relativo al cimitero c..


  • Bus bloccati da auto in curva, disagi al traffico e all’utenza

    Cultura

    [gallery ids="131336,131337,131338,131339,131340,131341"] PALERMO - È successo questa mattina quando un bus dell’Amat, in servizio per la linea 106, proveniente dallo Stadio, è rimasto bloccato a causa di due automobili parcheggiate in cur..


  • Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, arriva la smentita: “Di Carlo non è il nuovo presidente”

    Cultura

    PALERMO - Nessuna nomina a Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana per Salvatore Di Carlo. È l’assessore al Turismo, Manlio Messina a smentire la notizia pubblicata questa mattina d..


  • Una lingua da proteggere: il dialetto siciliano

    Cultura

    [gallery ids="131255,131256,131257,131258,131259,131260,131261,131262,131263,131264,131265,131266,131267,131268,131269,131270,131271,131272,131273,131274,131275,131276,131277,131278,131279,131280,131281,131282,131283,131284,131285,131286,131287,131288,131289,131290"]   MONREALE - ..


  • La mafia di Belmonte Mezzagno, le foto degli arrestati

    Cultura

    [gallery ids="131308,131307,131306,131305"] PALERMO - Sono finiti in carcere in seguito al blitz di questa notte Salvatore Francesco Tumminia e Giuseppe Benigno, mentre Stefano Casella e Antonino Tummina sono stati raggiunti da una ordinanza di custodia cautelare in carcere. Sono gli uomini al..


  • Salvatore Di Carlo, nuovo Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana

    Cultura

    PALERMO - Salvatore Di Carlo è da ieri il nuovo Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana. Sostituisce il dimissionario Stefano Santoro. Salvatore Di Carlo è professore e avvocato sta..


  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, in carcere il capo della famiglia, Salvatore Francesco Tumminia, e altre 3 persone (VIDEO)

    Cultura

    [gallery ids="131305,131306,131307,131308"] BELMONTE MEZZAGNO - È Salvatore Francesco Tumminia, secondo gli inquirenti, il nuovo capo del mandamento mafioso di Belmonte Mezzagno. L'uomo era da poco tornato in libertà dopo essere stato condannato per associazione mafiosa a ..


  • “Mi accontento di 50 euro”: È ancora allarme per la truffa dello specchietto

    Cultura

    PALERMO - Sta diventando sempre più frequente in città la “truffa dello specchietto” e a lanciare l’allarme è proprio Lillo Vizzini, presidente di Federconsumatori di Palermo, che specifica come le zone di Corso Tukory, Via Ernesto Basil..


  • Rifiuti, la Mirto imputata per reati ambientali, il comune si costituisce parte civile

    Cultura

    MONREALE - Il comune di Monreale si costituirà parte civile nel processo penale contro Bartolo Mustacchia, legale rappresentante della ditta F. Mirto srl, la società di San Cipirello che fino a novembre scorso aveva in gestione il servizio di r..